La rubrica settimanale dedicata agli NFT (Non-Fungible Token) e alla CryptoArt nasce dalla necessità di dover approcciare al fenomeno non più solo come un trend del momento ma come una nuova finestra nel mondo dell’arte, e non solo. Il paradosso è che, pur essendo il primo movimento che dichiaratamente si pone in relazione all’economia e al mercato, è in realtà una rivoluzione che nasce in maniera spontanea, dal basso, come opportunità di dialogo e di crescita tra artisti emergenti ed esperti di intelligenza artificiale. È infatti ammirevole il concetto di community come luogo virtuale di conversazione e supporto reciproco.

Riconosciuto che sulla qualità artistica ci sia ancora molto da migliorare, quella degli NFT è una tecnologia che garantisce sicurezza e trasparenza grazie a precise tecniche crittografiche, spazzando via problemi e incertezze sull’autenticità o meno di un’opera. Queste opere digitali hanno raggiunto in breve tempo prezzi vertiginosi, tanto da destare l’interesse di artisti di fama mondiale, critici, curatori, galleristi e collezionisti internazionali, facendo presagire che la CryptoArt andrà ad aggiungersi a tutti gli altri movimenti artistici nati in precedenza.

Cosa succede nel frattempo in Italia? Qual è stato l’approccio da parte degli operatori del settore?
La rubrica volge a informare su iniziative, percorsi, curiosità e personaggi riguardanti la nuova sperimentazione virtuale, allontanandola dal concetto puramente artificioso e traendone spunti di riflessione per comprenderne potenzialità e rischi. Il tutto alla ricerca della qualità.

placeholder

Vendite per un milione di dollari a Sotheby’s Metaverse, già pronta la nuova asta

L’asta “Natively Digital: An Ordinals Curated Sale” di Sotheby’s Metaverse ha infranto le stime di prevendita. Si sono contate 641 offerte, 95 tra offerenti e acquirenti e il cento per cento di lotti venduti, per un totale di 1.097.000 dollari, equivalenti a 26 Bitcoin. Una cifra che ha raddoppiato le stime minime previste prima del 12 gennaio e che ha generato grande entusiasmo e una maggiore consapevolezza in vista di future operazioni legate alla cryptoart.