Chi siamo

Roberto Sala – DIRETTORE EDITORIALE
Editore, graphic designer e fotografo d’arte, dal 2012 è docente di Grafica editoriale presso l’Accademia di Brera. Titolare dell’omonima casa editrice Sala Editori specializzata in pubblicazioni d’arte e architettura, affianca alla professione di editore quella di grafico, seguendo in tempi recenti l’immagine coordinata delle più importanti manifestazioni culturali in Abruzzo fra le quali si segnalano: Funambolika, Pescara Jazz e l’Istituzione Sinfonica Abruzzese. Dal 1992 è Art Director della Rivista Segno per la quale dal 1976 ha ricoperto diversi ruoli e incarichi. Dal 2019 è Direttore Editoriale di Segnonline per il quale traccia la linea politica e di sviluppo del periodico.


Maila Buglioni – CAPO REDATTORE
Storico dell’arte e curatore. Dopo la Laurea Specialistica in Storia dell’arte Contemporanea presso Università La Sapienza di Roma frequenta lo stage di Operatrice Didattica presso il Servizio Educativo del MAXXI. Ha collaborato con Barbara Martusciello all’interno dei Book Corner Arti promossi da Art A Part of Cult(ure); a MEMORIE URBANE Street Art Festival a Gaeta e Terracina nel 2013 e con il progetto Galleria Cinica, Palazzo Lucarini Contemporary di Trevi (PG). Ha fatto parte del collettivo curatoriale ARTNOISE e del relativo web-magazine. Ha collaborato con varie riviste specializzate del settore artistico. È ideatrice e curatrice del progetto espositivo APPIA ANTICA ART PROJECT. Collabora e scrive con costanza per Rivista Segno, edizione cartacea e segnonline.
maila@segnonline.it; maila@rivistasegno.eu


COLLABORATORI Segnonline

Maria Letizia Paiato
Storico, critico dell’arte e pubblicista iscritta all’Ordine dei Giornalisti d’Abruzzo, insegna Storia dell’Arte presso l’Accademia di Belle Arti di Macerata. Dottore di Ricerca (Ph.D) in Storia dell’Arte Contemporanea, Specializzata in Storia dell’Arte e Arti Minori all’Università degli Studi di Padova e Laureata in Lettere Moderne presso l’Università degli Studi di Ferrara, è ricercatore specializzata nel campo dell’illustrazione di Primo ‘900. La trasversalità d’interessi maturata nel tempo la vede impegnata in diversi campi del contemporaneo e della curatela, della comunicazione, del giornalismo e della critica d’arte con all’attivo numerose mostre, contributi critici per cataloghi, oltre a saggi in riviste scientifiche Dal 2011 collabora e scrive con costanza per Rivista Segno, edizione cartacea e segnonline.
letizia@segnonline.it letizia@rivistasegno.eu


Azzurra Immediato
storica dell’arte, curatrice e critica, partner Arteprima Progetti. Editor per ArtsLife, Photolux Magazine, Il Denaro, Ottica Contemporanea, Segnonline & Rivista Segno, per il magazine austriaco StayinArt ed Il Sannio Quotidiano. Indaga progetti artistici multidisciplinari, focalizzandosi su fotografia, arti performative e video arte. Siede nel board scientifico del progetto IAR, International Artist Residency e nel direttivo di Exordium. È tra i promotori e firmatari del Manifesto Art Thinking. Direttrice artistica della Sezione Fotografia del festival VinArte dal 2018 e ideatrice, con Massimo Mattioli, del progetto Imago Murgantia. Ha seguito e segue diversi artisti emergenti e non, da diversi anni coopera con alcune gallerie in veste di critico, in particolare nel lavoro di ideazione, scrittura e redazione di cataloghi e libri d’arte, curatela per mostre monografiche e collettive; lavora, poi, ad allestimenti e progetti artistici d’altra natura. Collabora con il Photolux Festival in veste di docente di workshop ed assegna alla cultura il ruolo fondamentale di processo e dispositivo fondamentale di ogni attività, risposta ai bisogni e ai desideri, strumentazione emotiva per l’impresa, gli individui e i territori come avviene anche per il marketing e la comunicazione d’impresa con DotNet. Inoltre, nel 2020 ha intrapreso una collaborazione con Jaumann, unendo il mondo dell’Arte con quello della Giurisprudenza e della Intellectual Property.
azzurra@segnonline.it


Angela Faravelli
Dopo la laurea in Scienze dell’Architettura presso il Politecnico di Milano ha approfondito ulteriormente la progettazione museale e l’exhibit design con un focus specifico sull’arte contemporanea conseguendo la laurea magistrale in Visual Cultures e pratiche curatoriali all’Accademia di Belle Arti di Brera di Milano. Attualmente svolge attività giornalistica per testate multimediali e cartacee di settore, collabora con enti pubblici e privati in ambito curatoriale e di ufficio stampa, inoltre si occupa di coordinamento editoriale e della gestione di archivi d’artista. Penna della Rivista Segno cartacea, è referente per la zona Milano, Lombardia e per la Svizzera italiana per Segnonline.
angela.faravelli@segnonline.it


Angela Di Pasquo
Appassionata sin da piccola dell’arte in tutte le sue forme, ha conseguito la Laurea in Lettere a indirizzo artistico presso l’Università G. D’Annunzio di Chieti. Il suo amore per i viaggi e le nuove esperienze l’ha portata a compiere un periodo di studi all’estero. Vive e studia a Bologna, dove attualmente è iscritta al corso di Laurea Magistrale in Arti Visive. Per Segnonline si occupa prevalentemente della sezione inaugurazioni ed eventi d’arte.
angela@segnonline.it


Milena Becci
Storica dell’arte e curatrice indipendente, vive e lavora tra Marche e Emilia Romagna. Dopo la Laurea in Storia dell’Arte Moderna e Contemporanea, nel 2014 frequenta la School for curatorial studies Venice. Dal 2012 entra a far parte del direttivo di Casa Sponge e dal 2018 collabora con il TOMAV – Torre di Moresco Centro Arti Visive. Impegnata nella ricerca creativa e dinamica dell’arte emergente e non, crea legami con persone e luoghi considerandolo il filo conduttore del suo lavoro. Tra i suoi principali progetti curatoriali: ICEcubes e Sondare L’Altrove. Per Segnonline è Referente per la zona Romagna – Marche – Umbria.
beccimilena@gmail.com


Antonella Breci
Antonella Breci è studentessa di Scienze dei Beni Culturali presso l’Università degli Studi di Milano e di Pratiche Curatoriali e Arti contemporanee presso The School for Curatorial Studies di Venezia. Spesso con la valigia in mano e la macchinetta fotografica al collo è alla ricerca di realtà artistiche fresche e lontane dai soliti schemi. Per Segnonline scrive prevalentemente per la zona Milano – Lombardia e Venezia – Veneto.


Francesca Cammarata
Francesca ha conseguito una Laurea in Lettere Moderne e un Master in Storia dell’Arte. Dopo gli studi è entrata a contatto con l’ufficio stampa e conservazione di una struttura museale dove ha avuto modo di seguire la preparazione di varie mostre ed eventi e la cura della collezione permanente. Ha fatto seguire a questa esperienza numerosi anni di lavoro in galleria come assistente alla curatela e alla direzione artistica. Redattrice nel corso del tempo per diverse riviste on line crede nella divulgazione delle arti visive contemporanee e nell’importanza della loro conoscenza presso più ampie fasce di pubblico.Storica penna della Rivista Segno – edizione cartacea, per Segnonline è Referente per la zona Bologna – Emilia-Romagna occupandosi prevalentemente di mostre ed eventi promossi da attività Istituzionali ed enti pubblici. Mail


Tristana Chinni
Giornalista e critica d’arte presso varie riviste online e cartacee del settore si è formata, dopo studi classici, presso la Facoltà di Lettere e Filosofia di Bologna frequentando il DAMS Spettacolo (con tesi in Storia del Cinema) ed abilitandosi poi in Storia dell’Arte. Dopo un Master in Comunicazione per le imprese culturali, ha maturato varie collaborazioni nel campo dell’organizzazione eventi, creazione contenuti anche in campo pubblicitario e nella comunicazione-ufficio stampa. Operatrice culturale, ama l’arte in tutte le sue forme, prediligendo quella moderna, contemporanea e di ricerca. Per Segnonline scrive prevalentemente per la zona Bologna – Emilia-Romagna.
tristana.chinni@gmail.com


Amalia Di Lanno
Si occupa di gestione, comunicazione e promozione artistico-culturale con occhio attento al web e alle nuove tecnologie social mediatiche. Segue e promuove artisti, collabora con gallerie nazionali e internazionali, s’interessa di blogging e net branding nell’ottica di una comunicazione efficace e consapevole. Oltre che contributing writer della Rivista Segno, blogger di Arte Cultura e art promoter de il sitodell’arte è Creative consultant e keen eye del book-project Fashion Intelligence (2016). Inoltre è Communication manager di KUBO (Bari) in partnership con il Museo JU Muzeji i Galerije Niksic-Montenegro. Per Segnonline, coerentemente al proprio profilo professionale cerca, guarda e scrive di mostre e linguaggi dell’arte alternativi ai circuiti tradizionali. Opera indistintamente in tutto il territorio nazionale.
info@amaliadilanno.com


Tommaso Evangelista
Storico e critico d’arte, docente di Storia dell’arte nei licei e dottorando di ricerca in Storia dell’arte contemporanea presso l’Unimol – Università degli Studi del Molise – University of Molise.Cultore della Materia in Museologia e critica artistica e del restauro presso l’Università di Cassino e del Lazio Meridionale si interessa in particolare di Teorie dell’arte e della storia artistica del Meridione. È curatore presso il Camusac Cassino Museo Arte Contemporanea (Cassino Museo Arte Contemporanea) per il quale ha realizzato, insieme al direttore Bruno Corà, le collettive “Nuove opere della collezione” e “Rilevamenti #1”. Nel 2017 ha curato Sponzarti, la sezione di Arte contemporanea dello Sponz Fest in Alta Irpinia.Per Segnonline è Referente per la zona Puglia – Basilicata – Molise. È ideatore, insieme a Serena Ribaudo, della rubrica Open Studio.
tommasoevangelista@gmail.com


Andrea Guastella
Nato a Ragusa, dove vive. Dottore di ricerca in Italianistica, cultore di letteratura italiana e storico dell’arte, si occupa principalmente di intersezioni tra arti figurative e poesia e di arte italiana dal secondo novecento. I suoi scritti sull’arte sono raccolti nei volumi Viaggio a Sud Est, Un altro viaggio, Il sonno della ragione, Il ramo verde, Mondi Fantastici, Sogni. Critico e curatore indipendente, con una predilezione per l’“impegno”, sta lavorando, tra le altre cose, a una catalogazione di artisti siciliani e a un progetto su arte e potere. Per Segnonline è Referente per la zona Sicilia e autore di articoli dal taglio riflessivo e impegnato inerenti tematiche l’arte e la letteratura.
andreguast@yahoo.com


Alice Ioffrida
Laureata a Firenze in Storia e Teoria del Restauro, prosegue i suoi studi a Siena, specializzandosi in Storia dell’Arte Contemporanea. I suoi argomenti di interesse spaziano dalla scena artistica milanese degli anni Settanta, periodo dell’extra-medialità, al post-moderno. Da anni collabora con Giuseppe Maraniello e si interessa di artisti giovanissimi come Federico Bergamaschi. Vive e lavora a Milano dove segue gli eventi culturali con occhio critico e dove pone costante attenzione al mercato dell’arte. Per Segnonline è Referente per la zona Milano – Lombardia.
aliceiof@live.it


Lucia Lamberti
Lucia Lamberti è un’artista visiva con all’attivo importanti partecipazioni a mostre nazionali e internazionali sia in gallerie private sia in sedi istituzionali, tra cui il MNAC di Bucharest; il Consolato Italiano a Bruxelles; la Fondazione Orestiadi a Gibellina; il Collegium Hungaricum a Berlino; il Kaliningrad Art Museum. Le sue opere sono in collezione permanente presso TERNA, Roma, il Lentos Museum di Linz in Austria; la Certosa Di San Lorenzo a Padula, e la Fondazione Orestiadi di Gibellina.L’attuale indagine artistica si incentra sul paesaggio, sulla percezione che di esso si ha attraverso il filtro politico e l’eredità storica. Precedentemente ha realizzato un ciclo di opere a partire da archivi on line dedicati alle donne armate del cinema. www.lucialamberti.it“. Amando l’arte e la scrittura intervenire su Segnonline è un modo per approfondire ulteriormente l’arte. Scrive prevalentemente per la zona Bologna – Emilia-Romagna e Campania.
lucidaprile@gmail.com|info@lucialamberti.it


Cecilia Paccagnella
Cecilia ha da sempre avuto contatti con il mondo dell’arte grazie alla passione della madre che, oltre a trasmetterle l’ammirazione per i grandi nomi, le ha fatto toccare con mano diverse tecniche artistiche. Ha dunque intrapreso la carriera universitaria presso il DAMS di Padova, scoprendo il proprio interesse per l’arte contemporanea. Laureata nel 2018,  ha deciso di allargare i propri orizzonti iscrivendosi al corso di Laurea Magistrale in Storia dell’Arte a Torino, per approfondire gli studi a contatto con una realtà molto attiva nell’attività artistica attuale. Per Segnonline scrive prevalentemente per la zona Torino – Piemonte, ma tiene uno sguardo attento su Padova sua città natale e la Regione Veneto.
cecilia@segnonline.it


Dario Orphée La Mendola
Dario Orphée La Mendola, si laurea in Filosofia, con una tesi sul sentimento, presso l’Università degli studi di Palermo. Insegna Estetica ed Etica della Comunicazione all’Accademia di Belle Arti di Agrigento, e Progettazione delle professionalità all’Accademia di Belle Arti di Catania. Curatore indipendente, si occupa di ecologia e filosofia dell’agricoltura.Per Segnonline scrive soprattutto contributi di opinione e riflessione su diversi argomenti che riguardano l’arte con particolare attenzione alle problematiche estetiche ed etiche.
dario@segnonline.it


Firmano per Segnonline
Giuliana Benassi, Matteo Binci, Matteo Bianchi, Valentino Catricalà, Adele Cappelli, Valeria Ceregini, Viana Conti, Ivan D’Alberto, Anna De Fazio Siciliano, Lia De Venere, Angela Faravelli, Francesca Interlenghi, Tiziana Leopizzi, Martina Lolli, Massimo Mazzone, Gabriele Perretta, Giulia Perugini, Sibilla Panerai, Elda Oreto, Mosé Previti, Valeria Santoni, Davide Silvioli, Stefano Taccone.


CONSULENTI SCIENTIFICI

Paolo Balmas
Paolo Balmas è nato a Roma nel 1950. Laureato in Estetica nel 1973 ha collaborato fin dal 1975 con la cattedra di “Storia dell’Arte” della “Facoltà di Architettura dell’Università degli Studi di Roma” (La Sapienza), cattedra di cui è stato titolare fino al 1989 Filiberto Menna. Dal 1981 è stato ricercatore confermato presso il Dipartimento di Storia dell’Architettura, poi Dipartimento di Architettura e Analisi della Città, in seguito Dipartimenti di Architettura e Dipartimento di Architettura e Progetto. Dal 1990 al 1994 ha collaborato con la cattedra di “Storia dell’Architettura Contemporanea” di cui era titolare Carlo Severati per proseguire poi con quella di “Storia dell’Arte Contemporanea” tenuta da Achille Bonito Oliva. Ha insegnato fino all’anno 2000 “Storia dell’arte contemporanea” presso la facoltà di Architettura dell’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, nel 2002 si è aggiunto l’affidamento di Storia dell’Arte Contemporanea per il corso di Laurea U.E. (Università Europea), dal 2004 quello di Storia dell’Arte Contemporanea presso il corso di laurea T.A.C. Con l’avvio del Corso di Laurea Magistrale in Disegno Industriale la Facoltà Ludovico Quaroni Balmas ha insegnato “Storia e Teorie dell’Arte Contemporanea e Teorie e Storia della Critica d’Arte. Come critico d’arte Balmas ha pubblicato articoli e scritti di varia natura sui quotidiani “Avanti”, “Il Tirreno”, “Il Manifesto”,”Paese Sera”, “L’informazione”, sul quindicinale “Metropolitan” e sulle riviste “Arte e Società”, “Art Dimension”, “Le Arti News”, “Flash Art”, “Efolo”, “Artis”, “Arte Argomenti”, “Mostre e Musei”, “Contemporanea”, “Juliet”, “Next”, “Opening”, “Tema Celeste”,“Snap”, “NF”. Suoi saggi di natura più strettamente teorica sono apparsi inoltre sulle riviste, “Op. Cit”, “La Rivista”, “Bollettino della Facoltà di Architettura”, “Artistes”, “Controspazio”, “La casa di pietra”, “Groma Quaderni”, “Gomorra”, “Agalma”, “Artel”. E’ stato a lungo collaboratore del quotidiano “La Repubblica” (Inserto “Trovaroma”), redattore della rivista “Figure” e collaboratore fisso della rivista “Quadri & Sculture”. Nel 1988 ha pubblicato il volume Roma Arte Oggi, per la casa editrice Pratiche nel 1995 ha partecipato con un ampio saggio alla stesura del volume di Autori Vari Senso e Storia dell’Estetica, sempre nel 1995 per l’editore Oktagon di Stoccarda ha partecipato ancora con un saggio (dedicato alla storia della Biennale di Venezia) alla stesura del volume Garten der Künste, nel 2000 ha pubblicato con l’editore “Testo e immagine” la monografia Giorgetto Giugiaro ed ha redatto per la nuova Enciclopedia dell’Arte De Agostini la voce “L’Arte degli ultimi decenni”, nel 2001 ha partecipato alla stesura del volume di AA.VV. Estetiche della Globalizzazione con un saggio intitolato “Globalizzazione e derealizzazione nell’Arte Contemporanea” mentre nel 2004 all’interno del volume Musei che reclamano attenzione, curato da Achille Bonito Oliva per l’editore Gangemi, ha pubblicato un ampio saggio intitolato “Una mappa dei Musei di Arte Contemporanea” che prende in considerazione da un punto di vista architettonico e organizzativo 30 dei più importanti musei del mondo dal 1939 ad oggi. Infine nel 2005 ha pertecipato con un saggio alla stesura del volume di AA.VV. Allestire (Palombi Editore a cura di Lucio Altarelli) e nel 2010 a quella del volume L’Architettura degli Allestimenti ( Edizioni Kappa, a cura di Giovanna Donini). Balmas è membro dell’A.I.C.A (Associazione Internazionale dei Critici d’Arte ) e giornalista pubblicista iscritto all’ordine per il Lazio e il Molise. Ha, inoltre, organizzato numerose mostre sia collettive che personali, (storiche, antologiche o d’attualità), presso gallerie private, associazioni culturali ed enti pubblici ed ha partecipato su invito con segnalazioni, presentazioni, saggi critici e interventi ad un gran numero di manifestazioni espositive nonché a diversi convegni (spesso di portata internazionale) su tutto il territorio italiano. Nel 1986 è stato membro di una delle commissioni della Undicesima Quadriennale d’Arte di Roma e nel 1993 membro di una delle commissioni della XLV Biennale di Venezia. Inoltre nel 1996 il Comune di Roma lo ha nominato “garante” all’interno di una delle commissioni della mostra- concorso “L’Arte a Roma”. È condirettore e consulente scientifico della Rivista”Segno” con la quale ha cominciato a collaborare fin dal 1976 e per la quale è stato anche direttore scientifico del supplemento “Segno critica e documentazione”.


Antonello Tolve
Antonello Tolve (Melfi, 1977) è titolare di Pedagogia e Didattica dell’Arte all’Accademia Albertina di Torino. Ph.D in Metodi e metodologie della ricerca archeologica e storico artistica (Università di Salerno), è stato visiting professor in diverse università come la Mimar Sinan Güzel Sanatlar Üniversitesi, la Beǐjin̄g Yuy̌ań Daxué, l’Universitatea de Arta si Design de Cluj-Napoca e la Universidad Central de Venezuela. Critico d’arte e curatore, è stato commissario in diverse giurie internazionali. Tra i suoi libri si ricordano “Gillo Dorfles. Arte e critica d’arte nel secondo Novecento” (La Città del Sole, 2011), “ABOrigine. L’arte della critica d’arte” (PostmediaBooks, 2012), “Ubiquità. Arte e critica d’arte nell’epoca del policentrismo planetario” (Quodlibet, 2013), “La linea socratica dell’arte contemporanea. Antropologia Pedagogia Creatività” (Quodlibet, 2016), “Istruzione e catastrofe. pedagogia e didattica dell’arte nell’epoca dell’analfabetismo strumentale” (Kappabit, 2019), “Me, myself and I. Arte e vetrinizzazione sociale ovvero il mondo magico del selfie” (Castelvecchi, 2019), “Atmosfera. Atteggiamenti climatici nell’arte d’oggi” (Mimesis, 2019). Ha curato con Stefania Zuliani il volume di Filiberto Menna, “Cronache dagli anni settanta. Arte e critica d’arte 1970-1980” (Quodlibet, 2017) e, con S. Brunetti, “Il sistema degli artisti. Collezione, conservazione, cura e didattica nella pratica artistica contemporanea” (Mimesis, 2019). Dal 2018 e Direttore della sede romana della Fondazione Filiberto e Bianca Menna e dal 2014 è curatore della Gaba.Mc – Galleria dell’Accademia di Belle Arti di Macerata.


Traduzioni e Articoli dall’Estero

Cristina Rosati
Laureata in Storia dell’arte moderna a Roma, dove opero nel settore dei servizi per i musei, i siti espositivi e le aree archeologiche.  La mia passione è leggere, la mia professione è comunicare e scrivere.  Studio da sempre la lingua e la letteratura inglese; è così che sono approdata a Segnonline, dove collaboro per le traduzioni e, se c’è l’ispirazione giusta, anche per recensioni di arte contemporanea.


Ricerca | Materiali d’Archivio | Biblioteca Segno

Massimo Sala

massimo@rivistasegno.eu


Area Commerciale | Pubblicità

Lisa D’Emidio 

lisa@rivistasegno.eu


CONTATTI 

SEGNOnline
Via Caduta del forte, 61
65121 Pescara
Tel. +39 085 61438