Motus - ©Vladimir Bertozzi

SHORT THEATRE 2021

Torna ad animare l’autunno della capitale per la sedicesima volta SHORT THEATRE: un festival dedicato alle arti performative e allo sconfinamento tra arte e teatro.

Il fermeto primaverile ed estivo registrato a Roma in questo 2021 proseguirà, dopo la pausa di agosto, con la ripresa della stagione autunnale che sarà caratterizzata, oltre che dalle inaugurazioni di mostre, da festival dedicati alle arti contemporanee come Short Theatre 2021. Arrivato alla sua XVI edizione Short Theatre ritorna nella capitale dal 03 al 13 settembre.

Molteplici le sedi presso cui saranno visibile le performance in programma: dalla Reale Accademia di Spagna a Roma (dove si terrà l’anteprima del 02 settembre) a La Pelanda – Mattatoio, da WEGIL al Teatro Argentina, dal Teatro India Teatro del Lido di Ostia a Spazi urbani. Tantissimi anche gli artisti che vi parteciperanno come Kinkaleri, Alessandro Carboni ~ Sofia Jernberg, Motus, Nora Chipaumire, etc. Eventi di varia forma e genere – come l’epica africana, la poesia Romantica, la militanza ambientalista, la decostruzione dell’immaginario maschilista del rap, le danze di resistenza e autodeterminazione, le cartografie corporee, gli spazi hackerati e le disseminazioni urbane – s’incontrano per dar luogo a dieci giorni di musica, teatro, danza, performance e installazioni, dj set, incontri e progetti di arte pubblica anticipati dalla consueta anteprima alla Reale Accademia di Spagna il 2 settembre. Un festival in cui si incontreranno artisti e artiste, teorici, musicisti, poetesse, autrici, collettivi, spettatori e spettatrici provenienti dalle diverse anime che attraversano la città. L’edizione 2021 sarà la prima con la direzione artistica di Piersandra Di Matteo che subentra a Francesca Corona. Tuttavia, la programmazione di quest’anno, che recupera alcuni progetti previsti nel 2020 e posticipati causa covid, porta la firma di entrambe, risultato di un dialogo continuo durante i mesi di avvicendamento.

Per quest’ultima edizione è stato scelto il titolo The Voice This Time: eco vocali, falde sonore sotterranee, fremiti fantasmatici, frequenze interdette dal discorso maggiore, parole poetiche, atti di creolizzazione, ritmi e tuoni che sappiano invocare zone di attesa, di non ancora, di vibrazione tra i corpi. In questo continuo contrappunto fra udibile e visibile sarà possibile osservare un ambiente che riverberi nel legame tra poesia, vocalità, suono. Parole chiave, queste, che caratterizzano Short Theatre 2021 e che negli anni hanno reso tale manifestazione di largo interesse per via della sua attenzione ad importanti tematiche come le questioni dei formati espressivi, il rapporto con lo spazio pubblico, le stratificazioni culturali prodotte dalla Storia, sui processi di decolonizzazione delle arti e degli immaginari, e sulle identità di genere.

Short Theatre 2021 è ideato e organizzato da AREA06 con la direzione artistica di Piersandra Di Matteo, nell’avvicendamento con Francesca Corona. È realizzato con il contributo di MiC e Regione Lazio con il Fondo Unico 2021 sullo Spettacolo dal Vivo, promosso da e con il patrocinio di Roma Culture. Si svolge con il sostegno di Azienda Speciale Palaexpo, Teatro di Roma – Teatro Nazionale e Lazio Crea, con il supporto di Ambasciata degli Stati Uniti d’America in Italia, Institut Français Italia, Reale Accademia di Spagna a Roma, Ambasciata del Regno dei Paesi Bassi e DOTA – Dance On Tour Austria. Short Theatre fa parte dell’Estate Romana 2021.

Ulteriori informazioni a questo link.

SHORT THEATRE 2021

https://www.facebook.com/shorttheatre
https://www.instagram.com/shortheatre/
https://www.shorttheatre.org

Maila Buglioni

Storico dell’arte e curatore. Dopo la Laurea Specialistica in Storia dell’arte Contemporanea presso Università La Sapienza di Roma frequenta lo stage di Operatrice Didattica presso il Servizio Educativo del MAXXI. Ha collaborato con Barbara Martusciello all’interno dei Book Corner Arti promossi da Art A Part of Cult(ure); a MEMORIE URBANE Street Art Festival a Gaeta e Terracina nel 2013 e con il progetto Galleria Cinica, Palazzo Lucarini Contemporary di Trevi (PG). Ha fatto parte del collettivo curatoriale ARTNOISE e del relativo web-magazine. Ha collaborato con varie riviste specializzate del settore artistico. È ideatrice e curatrice del progetto espositivo APPIA ANTICA ART PROJECT. È Capo Redattore di Segnonline, coordinando l'attività dei collaboratori per la stesura e l’organizzazione degli articoli, oltre che referente per la selezione delle news, delle inaugurazioni e degli eventi d’arte. Mail maila@segnonline.it; maila@rivistasegno.eu