Miralles Homenatge

Miralles Homenatge

La Fundació Enric Miralles, con la partecipazione del Comune di Barcellona e della Generalitat de Catalunya, promuove un corale tributo a Enric Miralles

Eventi e mostre a Barcellona celebrano, a più di vent’anni dalla sua scomparsa, il genio di Enric Miralles, una delle figure più emblematiche dell’architettura catalana contemporanea.

Miralles Homenatge è un programma di mostre e attività che mostra al grande pubblico l’eredità che l’architetto ha lasciato, con opere a Barcellona – la città in cui ha vissuto e lavorato -, in Catalogna e nel resto del mondo. Il tributo si rivolge alle sue diverse sfaccettature come creatore, architetto, designer, fotografo e insegnante, offrendo uno sguardo multiforme e personale alla sua carriera.

MIRALLES. Photos & Collages una mostra con parte della documentazione fotografica della vita e dell’opera di Enric Miralles. Coordinata da Salvador Gilabert, professore e project manager all’EMBT, all’Arts Santa Monica de sono esposte fino al 30 giugno, in un allestimento di particolare suggestione – che ricorda molto la dinamica progettuale dell’architetto catalano – curato da Beatríz Mínguez de Molina in collaborazione con Tania Grau e dall’italiana Ilia Celiento, con fotografie da lui stesso realizzate (provenienti dall’archivio privato di Enric Miralles), che coprono sia la sua vita personale che quella professionale, composte nei suoi emblematici collage.

Al Salò de Tinell fino al 4 luglio un’esposizione, co-curata da Benedetta Tagliabue e Joan Roig, che mostra il lato progettuale dell’architetto, concentrandosi su quattro delle sue opere più rappresentative: il Parlamento scozzese a Edimburgo, il cimitero di Igualada, il Mercat de Santa Caterina a Barcellona e il Palazzo dello sport di Huesca. A quarts de quatre mostra materiale originale e inedito: modelli, piante, fotografie e video che faranno conoscere al grande pubblico il modo di lavorare, progettare e costruire di Enric Miralles.

Perpetum Mobile al Disseny HUB fino al 29 agosto è un’esposizione inedita sul lavoro di Enric Miralles come designer. Mobili e oggetti pensati per il loro uso personale e per tutta la loro vita saranno mostrati insieme per la prima volta, come i tavoli Unstable, Dolmen, Troncos e Tropical, le scaffalature Lelukaappi ispirate all’opera dell’architetto Alvar Aalto, e diverse sedie e punti luce inediti. La mostra, curata da Benedetta Tagliabue e Joan Roig, e organizzata con il supporto dell’American Hardwood Export Council (AHEC) con legno donato da AE Maderas, si completa con piani, disegni e schizzi inediti del processo di creazione di questi pezzi.

La Fundació Miralles ha tra i suoi obiettivi la conservazione delle opere, delle idee e dello spirito creativo dell’architetto a beneficio delle generazioni future. MIRALLES. To be continued… ripercorre l’eredità che Miralles ha lasciato al suo studio e come ha segnato la traiettoria di Miralles Tagliabue EMBT in questi 20 anni. Modelli a diverse scale e riferiti a varie fasi della creazione, schizzi, fotografie, corrispondenze, collage e proiezioni sono i protagonisti di questo progetto espositivo che vede le riflessioni di Martha Thorne. Fino al 23 dicembre.

Anche l’ordine degli architetti di Barcelona si unisce l’omaggio a Miralles con un ciclo di tre talk con ospiti internazionali. Architetti, accademici e artisti condivideranno le loro esperienze con Enric Miralles e parleranno della sua carriera e influenza. Gli incontri si svolgeranno il 3 giugno con Rafael Moneo e Benedetta Tagliabue, il 10 giugno con Liz Diller e Beatriz Colomina e il 17 giugno con Soraya Smithson e Carme Pinós.

Non poteva mancare, in questo omaggio, il lavoro di insegnante di Enric Miralles. Un aspetto molto importante della sua vita di professore in varie università. La mostra MIRALLES. A l’escola, curata da Carme Ribas e Ton Salvadó, si concentra sull’attività nella Scuola Tecnica Superiore di Architettura di Barcellona (ETSAB), dove si è formato e alla quale ha dedicato gran parte della sua attività didattica. Fino al 24 novembre.

Le attività di MIRALLES Homenatge sono curate da Benedetta Tagliabue e Joan Roig, e organizzate dalla Fundació Enric Miralles con il sostegno del Comune di Barcellona e della Generalitat de Catalunya, in collaborazione con l’Escola Tècnica Superior d’Arquitectura (ETSAB), il Col·legi d’Arquitectes de Catalunya (COAC) e lo studio di architettura Miralles Tagliabue EMBT.

Roberto Sala

Editore, graphic designer e fotografo d’arte, dal 2012 è docente di Grafica editoriale presso l'Accademia di Brera nel corso di laurea specialistica di Teorie e pratiche della terapeutica artistica. Direttore della casa editrice Sala Editori specializzata in pubblicazioni d’arte e architettura, affianca alla professione di editore quella di grafico, seguendo in tempi recenti l’immagine coordinata delle più importanti manifestazioni culturali della città di Pescara fra le quali si segnalano: Funambolika e Pescara Jazz. Dal 1992 è Art Director della Rivista Segno per la quale dal 1976 ha ricoperto diversi ruoli e incarichi. Dal 2019 è Direttore Editoriale di Segnonline per il quale traccia la linea politica e di sviluppo del periodico. roberto@segnonline.it