Digital Black

ArtVerona Digital Black

Parte oggi, con una giornata intitolata Digital Black – primo “Black Friday” dell’arte moderna e contemporanea italiana – ArtVerona.

La prima delle tre iniziative presentate in alternativa alla fiera in presenza (Digital Black, Digital Yellow e Digital White) è in programma oggi – 27 novembre 2020 – ed è Digital Black.

Si tratta del primo “Black Friday” dell’arte moderna e contemporanea italiana: ciascuna delle 122 gallerie aderenti presenterà per 24 ore una sola opera con una proposta non più ripetibile. In questo modo anche un pubblico generico avrà la possibilità di accostarsi con fiducia alla galleria e di fare esperienza nel mercato dell’arte.

Una iniziativa molto particolare che va ad affiancarsi a tutti quelli che sono i tentativi, da parte delle organizzazioni di fiere d’arte, di supplire all’assenza della presenza fisica negli spazi fieristici.

Per l’occasione sarà possibile acquistare il numero 278 della rivista Segno a 5€ invece di 10€.

La piattaforma sarà attiva il 27 novembre 2020 dalle ore 9 alle 24, il pubblico potrà registrarsi sulla homepage del sito www.artverona.it

C’è però qualcuno che sta guardando avanti e prospetta una fiera in presenza alla quale si potrà accedere solamente se vaccinati!
Stiamo parlando di Art Palm Beach, in Florida, che propone una “Art Bubble” – una “bolla” come quella, sempre in Florida, organizzata nei mesi scorsi dalla NBA – per la fiera che normalmente si svolge in gennaio ma che, proprio per organizzare la “bolla” si svolgerà a marzo.

Abbastanza inquietante il comunicato stampa: “La nuova entusiasmante Fiera d’arte a Palm Beach, ora prevista per l’11-16 marzo 2021, con la giusta tempistica per garantire una partecipazione qualificata e il viaggio dei galleristi a Palm Beach. Le vaccinazioni inizieranno a dicembre 2020 e saranno disponibili per gli anziani e per i cittadini ad alto rischio nel gennaio 2021. Entro la metà di marzo, gran parte degli anziani della Florida meridionale dovrebbe essere immunizzata. Si prevede che le restrizioni di viaggio saranno revocate entro metà febbraio per i visitatori stranieri con prova di vaccinazione.”

La fiera continuerà con i suoi piani per una “bolla d’arte” protetta nel Covid Safe Palm Beach County Convention Center certificato.

Roberto Sala

Editore, graphic designer e fotografo d’arte, dal 2012 è docente di Grafica editoriale presso l'Accademia di Brera nel corso di laurea specialistica di Teorie e pratiche della terapeutica artistica. Direttore della casa editrice Sala Editori specializzata in pubblicazioni d’arte e architettura, affianca alla professione di editore quella di grafico, seguendo in tempi recenti l’immagine coordinata delle più importanti manifestazioni culturali della città di Pescara fra le quali si segnalano: Funambolika e Pescara Jazz. Dal 1992 è Art Director della Rivista Segno per la quale dal 1976 ha ricoperto diversi ruoli e incarichi. Dal 2019 è Direttore Editoriale di Segnonline per il quale traccia la linea politica e di sviluppo del periodico. roberto@segnonline.it