Filippo Berta, Allumettes, 2013, Performance, HD Video 5’ 47, Video-Still, Courtesy Prometeogallery di Ida Pisani, Milano, Lucca

“ALLUMETTES” di Filippo Berta

Un talk sulla prossima performance pensata da Filippo Berta per essere prodotta insieme agli abitanti del borgo anconetano di Polverigi.

Nella splendida cornice di Villa Nappi a Polverigi (AN) prenderà vita sabato 31 luglio alle h19:30 un talk su ALLUMETTES, performance di Filippo Berta (Treviglio, 1977), a cura di Massimo Vitangeli, appositamente ideata per essere prodotta insieme agli abitanti della cittadina marchigiana.

L’artista, dopo aver vinto l’Italian Council 2019 – bando sostenuto e finanziato dal Ministero della Cultura e in particolare dalla Direzione Generale Creatività Contemporanea – con il lavoro “One by One”, presentato a giugno a Roma presso la Nomas Foundation attraverso una mostra co-curata da Francesca Ceccherini e Giorgia Calò, ha deciso di produrre l’opera sopra citata. ALLUMETTES è un’azione corale realizzata con quarantaquattro performer che lavoreranno direttamente con Berta nel borgo di Polverigi. Nella performance sarà impiegata, oltre ai dispositivi dell’arte e del linguaggio performativo, una procedura esperienziale inclusiva per connettere due concetti: quello di “esperienza” e quello di “evento”. Obiettivo ultimo del progetto è stimolare la riflessione introspettiva incentivando il coinvolgimento del partecipante oltre che arricchire il profilo culturale del singolo così da diffondere tutto ciò all’intera comunità. Il lavoro performativo, consistente nell’accensione di un fiammifero dopo l’altro da parte di un gruppo di persone in modo da formare un quadrato luminoso, intende evidenziare, tramite questa traccia luccicante, la volontà collettiva di creare un inconsueto vincolo. Desiderio sotteso che riemerge nel tempo rinascendo dalle stesse ceneri da cui era sommerso grazie al rumore prodotto dall’atto di sfregamento della punta di zolfo del cerino per produrre la combustione. Frenesia che, tuttavia, si affievolisce con lo spegnimento delle fiammelle ed il conseguente abbandono del quadrato da parte degli individui “consumati”. Fragilità che affiora con tutta la sua forza insieme alla traccia lasciata dai fiammiferi a terra, simbolo dell’auspicio di un’eterogenea unione collettiva nonché denuncia dell’umana inquietudine del “vuoto” che mai potrà riempirsi pienamente.

L’azione sarà prodotta successivamente al talk del 31 luglio tenuto dai tre curatori che hanno seguito nel tempo e nei diversi luoghi la produzione artistica di Berta: Saverio Verini, Angel Moya Garcia e Francesca Ceccherini. Passato, presente e futuro sono stati invitati per intervenire attraverso le loro riflessioni. Ponderazioni che si uniranno a quelle di Filippo Berta col fine di dar luogo ad un interessante dibattito sull’arte contemporanea, sulla prassi performativa, sul lavoro dell’artista e molto altro ancora.

ALLUMETTES di Filippo Berta

a cura di Massimo Vitangeli
opening sabato 31 luglio 2021 ore 19.00 – Villa Nappi, Polverigi (Ancona – Italy)
ore 19.00 talk in presenza con Francesca Ceccherini, Angel Moya Garcia, Saverio Verini (Villa Nappi, Polverigi)
ore 21.00 rappresentazione di Allumettes di Filippo Berta (Chiesa S.S. Sacramento Villa Nappi, Polverigi)

Maila Buglioni

Storico dell’arte e curatore. Dopo la Laurea Specialistica in Storia dell’arte Contemporanea presso Università La Sapienza di Roma frequenta lo stage di Operatrice Didattica presso il Servizio Educativo del MAXXI. Ha collaborato con Barbara Martusciello all’interno dei Book Corner Arti promossi da Art A Part of Cult(ure); a MEMORIE URBANE Street Art Festival a Gaeta e Terracina nel 2013 e con il progetto Galleria Cinica, Palazzo Lucarini Contemporary di Trevi (PG). Ha fatto parte del collettivo curatoriale ARTNOISE e del relativo web-magazine. Ha collaborato con varie riviste specializzate del settore artistico. È ideatrice e curatrice del progetto espositivo APPIA ANTICA ART PROJECT. È Capo Redattore di Segnonline, coordinando l'attività dei collaboratori per la stesura e l’organizzazione degli articoli, oltre che referente per la selezione delle news, delle inaugurazioni e degli eventi d’arte. Mail maila@segnonline.it; maila@rivistasegno.eu