Courtesy Fondazione Sandretto Re Rebaudengo

La Fondazione Sandretto Re Rebaudengo apre in modo virtuale

In questo periodo di chiusura anche la Fondazione Sandretto Re Rebaudengo – consapevole che l’arte contemporanea può essere uno strumento per leggere il mondo di oggi, abbracciare la sua complessità, viverne le trasformazioni – ribadisce il suo impegno culturale aprendo le porte dell’istituzione in modo virtuale.

A partire da oggi attraverso il suo sito e le sue pagine social ove è possibile trovare una serie di nuovi contenitori e nuove iniziative:

Try This at Home: attraverso una serie di post su Instagram, coinvolgeremo le famiglie, gli studenti e gli insegnanti a casa con contenuti e laboratori grazie all’e-book Art at Times: una mappa interattiva per esplorare il mondo dell’arte contemporanea, disponibile in italiano e in inglese. https://www.ispeakcontemporary.org/ebook

La vita della mostra: anche se non è possibile visitare Aletheia di Berlinde De Bruyckere dal vivo, vi porteremo nelle sue sale condividendo ogni giorno su Instagram e su Facebook un racconto: dai laboratori per famiglie alla performance degli studenti del Liceo Cottini; dai corsi di formazione per insegnanti all’esperienza degli studenti del Liceo Cavour, mediatori per una sera; dalle attività di accessibilità a quelle con i bambini della scuola dell’infanzia. Aletheia continua così a vivere, a creare ricchezza e pensiero.

Let’s read: nasce nel ciclo di incontri che la Fondazione ha ideato con le Biblioteche Civiche Torinesi, da anni impegnate nella promozione e diffusione dei Gruppi di lettura. Non possiamo leggere insieme, ma possiamo farlo nelle nostre case, e condividerlo sulle Instagram Stories con l’hashtag #letsread. Creeremo una raccolta di voci, parole e immagini per tenerci uniti, con un tema comune: quello del cambiamento e della trasformazione, un filo rosso che attraversa e intreccia la programmazione espositiva della Fondazione nel 2020.

I Speak Contemporary: è il progetto di e-learning per avvicinare all’arte contemporanea utilizzando la lingua inglese, nato nell’ambito del Progetto Diderot, realizzato dalla Fondazione CRT. Sul sito www.Ispeakcontemporary.org sono disponibili le video lezioni dedicate a sei artisti contemporanei: Maurizio Cattelan, Gabriel Kuri, Ragnar Kjartansson, Goschka Macuga, Paola Pivi e Hans-Peter Feldmann. Il sito contiene video, testi di approfondimento, laboratori, un ricco archivio di immagini e link e un blog. Alla pagina Instagram @Ispeakcontemporary ogni settimana troverete nuovi contenuti, focus su opere, mostre e artisti e interviste a studenti e insegnanti.

La Fondazione ribadisce che in questo momento: “é importante non sentirci isolati, partecipare, riscoprire la nostra voce. Restiamo a casa, ma restiamo in ascolto.”

In questo momento storico, in cui proliferano estremismo e razzismo, in cui compassione e solidarietà sono inariditi, in cui vediamo troppe somiglianze con l’inquietudine degli anni trenta che ha preceduto le mostruosità innominabili dell’Olocausto e quella particolare diffamazione della civiltà è persino negata da persone con troppo potere politico, sento l’esigenza di proporre immagini audaci, forti. Voglio portare quella stanza al pubblico. Come una esperienza fisica, immersiva”. BdB

Qui l’intervista a Berlinde De Bruyckere realizzata dagli studenti della IIID del Liceo Artistico Cottini: