SUPERBLAST II Edizione

È online il bando per partecipare alla seconda edizione del concorso fiorentino SUPERBLAST.

Prosegue il progetto di Manifattura Tabacchi a Firenze con la nuova edizione di SUPERBLAST, concorso internazionale promosso da NAM – Not A Museum per l’assegnazione di sei residenze a sei artisti col fine di ideare progetti nella piena libertà formale ma sempre in dialogo con gli spazi di Manifattura Tabacchi.

Fino al 01 marzo 2022 è possibile partecipare alla seconda edizione del concorso seguendo le istruzioni riportate sul sito www.superblast.it

SUPERBLAST è definito dai suoi ideatori come “un’iniziativa che favorisce la creazione di percorsi di crescita rivolti a giovani artisti italiani e internazionali con l’obiettivo di rendere la città di Firenze il centro di un nuovo attivismo culturale, promuovendo il confronto tra spazi pubblici, contemporanei e storici e la costruzione di una memoria collettiva. SUPERBLAST si rivolge ad artisti, pensatori, creativi, attivisti che abbiano il desiderio di guidare il cambiamento, immaginare e ridisegnare i luoghi della cultura, per un futuro più sostenibile nell’era dei mutamenti climatici attraverso la costruzione di relazioni e progetti comuni.” Dopo l’esplorazione del rapporto tra uomo e ambiente della prima edizione, che ha raccolto più di 700 candidature provenienti da 48 diversi paesi, SUPERBLAST II mira a far riflettere sul tema della traccia: come passato e futuro convivono nel presente? Cosa imparare dalla crisi, dai processi di collasso e recupero? Cosa rimarrà alle future generazioni di fronte all’infinita stratificazione che caratterizza il tempo che viviamo?

Il bando per la selezione delle residenze è gratuito e aperto a partecipanti maggiorenni residenti in Italia e all’estero, di ogni provenienza geografica e sotto ai 40 anni, singoli o gruppi, con pratiche artistiche di diversa natura: scultura, pittura, sound and new media art, performance, pratiche coreografiche e relazionali, progetti workshop-based.

La selezione sarà effettuata da una giuria internazionale m composta da curatori d’arte contemporanea, quali: Andrea Lissoni, Direttore artistico Haus der Kunst di Monaco, Chiara Parisi, Direttrice del Centre Pompidou di Metz, Elena Magini, Curatrice presso il Centro per l’arte contemporanea Luigi Pecci di Prato, Caterina Molteni, Assistente Curatrice presso il MAMbo di Bologna che valuteranno, per ciascun candidato sia il progetto che intende sviluppare in Manifattura Tabacchi, che il portfolio e il curriculum vitae.

Il 24 aprile 2022 saranno annunciati sui canali di Manifattura Tabacchi e NAM – Not a Museum gli artisti selezionati per le residenze che avranno luogo da maggio a luglio 2022. Ciascun artista avrà a disposizione € 5.000 per la produzione del proprio lavoro, uno studio e un alloggio per il periodo di residenza. Il primo appuntamento in programma sarà un workshop dedicato all’esplorazione del luogo e del contesto di riferimento.

Infine, le sei opere realizzate durante le residenze, a partire dal progetto selezionato, confluiranno in una mostra collettivache si svolgerà nel mese di settembre 2022 presso gli spazi di Manifattura Tabacchi e in una pubblicazione curata e edita da NERO Editions e che sarà presentata nel corso dell’autunno.