Segno 283

La copertina di Segno 283 è dedicata a quattro opere opere (SDF 52 FIL O20, SDF 52 FIL 021, SDF 52 FIL 022 e SDF 52 FIL 023) definite Filiazioni da quadro mediale (2021, stampe in esemplare unico cm 27 x cm 50) di Davide Maria Coltro esposte dal 21 ottobre al 28 novembre 2021 alla mostra Io sono lei, a cura di Alberto Fiz, allestita presso Studio Museo Francesco Messina a Milano.

Dopo l’iniziale rinascita del settore culturale, in nuce nel numero 282, la pubblicazione del numero 283 della rivista Segno ci fa osservare un ritorno a 360° della programmazione delle mostre e delle fiere, dopo ben più di un anno di alternanza tra periodi di chiusure e di riaperture. Concluse le fiere di ottobre ci addentriamo nel ricco mese di novembre caratterizzato dalla vivida scena artistica e mercantile che animerà le città di Torino e Roma grazie, rispettivamente, ad Artissima e ad Arte In Nuvola, quest’ultima alla sua prima edizione.

Nel numero 283 proponiamo in primis un focus sulle citate fiere, sulle fiere off e sugli importanti eventi espositivi inaugurati nel loro circuito cittadino. La copertina di Segno 283 è dedicata a quattro opere (SDF 52 FIL O20, SDF 52 FIL 021, SDF 52 FIL 022 e SDF 52 FIL 023) definite Filiazioni da quadro mediale (2021, stampe in esemplare unico cm 27 x cm 50) di Davide Maria Coltro esposte dal 21 ottobre al 28 novembre 2021 alla mostra Io sono lei, a cura di Alberto Fiz, allestita presso lo Studio Museo Francesco Messina di Milano. Lavori inediti che propongono una reinterpretazione, in chiave contemporanea, dell’opera scultorea di Francesco Messina, tutta incentrata sul tema otto-novecento della ballerina e della danza. Coltro, attraverso un’elevata sensibilità espressiva, riesce a restituire, nonostante il medium freddo del monitor, le sensazioni provate al cospetto di un corpo riprodotto attraverso la materia viva maneggiata da Messina.

Si prosegue, poi, con tante recensioni dedicate ai musei e alle gallerie che continuano senza sosta a lottare con noi per un futuro migliore, e non solo, nel mondo dell’arte.
Infine, presentiamo una serie di libri e cataloghi ricevuti in redazione e recensiti da Antonello Tolve, Maila Buglioni, Milena Becci e Roberto Sala.

Buona lettura.

Maila Buglioni

Storico dell’arte e curatore. Dopo la Laurea Specialistica in Storia dell’arte Contemporanea presso Università La Sapienza di Roma frequenta lo stage di Operatrice Didattica presso il Servizio Educativo del MAXXI. Ha collaborato con Barbara Martusciello all’interno dei Book Corner Arti promossi da Art A Part of Cult(ure); a MEMORIE URBANE Street Art Festival a Gaeta e Terracina nel 2013 e con il progetto Galleria Cinica, Palazzo Lucarini Contemporary di Trevi (PG). Ha fatto parte del collettivo curatoriale ARTNOISE e del relativo web-magazine. Ha collaborato con varie riviste specializzate del settore artistico. È ideatrice e curatrice del progetto espositivo APPIA ANTICA ART PROJECT. È Capo Redattore di Segnonline, coordinando l'attività dei collaboratori per la stesura e l’organizzazione degli articoli, oltre che referente per la selezione delle news, delle inaugurazioni e degli eventi d’arte. Mail maila@segnonline.it; maila@rivistasegno.eu