PREMIO OSVALDO LICINI II Edizione: selezionati i cinque finalisti

Tutte le anticipazioni sul Premio Osvaldo Licini by Fainplast e i nomi dei cinque finalisti.

L’Associazione Arte Contemporanea Picena, chiusa la mostra del vincitore della prima edizione, Marco Neri, ha dato il via alla selezione dei nuovi finalisti del Premio Osvaldo Licini by Fainplasti, i cui nomi sono stati annunciati negli scorsi giorni.

I cinque artisti finalisti selezionati impiegano tutti la pittura come medium privilegiato e sono: Paola Angelini, Riccardo Baruzzi, Andrea Barzaghi, Matteo Montani e Maria Morganti. La loro produzione, inoltre, vanta un altissimo livello, con presenze in alcune importanti collezioni pubbliche e private, nonché partecipazioni a importanti esposizioni di calibro internazionale. Obiettivo del Premio Osvaldo Licini by Fainplast è porre all’attenzione del grande pubblico lo stato attuale della pittura italiana grazie al sinergico lavoro di promozione dei linguaggi del contemporaneo svolto dall’Associazione Arte Contemporanea Picena, il Comune di Ascoli Piceno con la Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea Osvaldo Licini e la Fainplast, azienda del capoluogo piceno specializzata in compound e sponsor unico della rassegna.

Seppur solo alla seconda edizione, il Premio vanta prestigio internazionale confermato dal pool di esperti del mondo dell’arte contemporanea che ha contribuito alla selezione dei finalisti e che è così composto: Luca Beatrice, Michele Bonuomo, Andrea Bruciati, Christian Caliandro, Stefano Castelli, Stefano Chiodi, Cristiana Collu, Alberto Dambruoso, Valerio Dehò, Massimiliano Fabbri , Roberta Faraotti, Giorgio Fasol, Giuseppe Frangi, Pietro Gaglianò, Marco Ghigi, Francesca Guerisoli, Damiano Gullì, Giuseppe Iannaccone, Lorenzo Madaro, Osvaldo Menegaz, Fabiola Naldi, Santa Nastro, Umberto Palestini, Demetrio Paparoni, Ludovico Pratesi, Caterina Riva, Fabio Sargentini, Daniela Simoni, Marcello Smarrelli, Lucia Spadano, Valentina Tanni, Francesco Taurisano, Arianna Testino, Vincenzo Tini D’Ignazio, Riccardo Tondi Bandini, Marco Tonelli, Massimiliano Tonelli, Giorgio Valentini, Elvira Vannini, Carlo Vanoni, Marianna Vecellio,  Antongiulio Vergine, Angela Vettese.

Novità dell’edizione del 2022 è l’ingresso di un nuovo partner, Arte Fiera, una delle rassegne espositive più prestigiose a livello nazionale, che attraverso una giuria dedicata ha selezionato uno dei cinque finalisti. I criteri che hanno consentito di individuare la cinquina sono: l’artista deve essere di nazionalità italiana; il suo lavoro deve essere essenzialmente pittorico; non deve aver compiuto più di 64 anni (gli anni di Osvaldo Licini alla sua morte); deve aver partecipato almeno ad un grande evento (biennali, quadriennale o manifestazioni di pari livello, oppure, deve aver partecipato ad una grande mostra in Italia o all’estero) e, infine, non deve mai aver vinto il Premio Osvaldo Licini by Fainplast.

Il vincitore della seconda edizione del Premio Osvaldo Licini by Fainplast sarà decretato nei prossimi mesi e, oltre ad ottenere un compenso in denaro, avrà l’opportunità di vedere realizzata una sua personale, a cura di Alessandro Zechini, con relativo catalogo, nei suggestivi spazi della Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea “Osvaldo Licini” di Ascoli Piceno.

Ad organizzare, curare e coordinare il Premio Osvaldo Licini by Fainplast è l’Associazione Arte Contemporanea Picena che, sin dalla sua costituzione, nel 2007, si è impegnata nella realizzazione di progetti culturali, di respiro nazionale e internazionale, per lo più legati al mondo dell’arte contemporanea al fine di ampliare l’offerta del territorio di riferimento e contribuire a collocare Ascoli Piceno al centro del dibattito artistico corrente. Dopo anni di intenso lavoro e numerose esposizioni, l’Associazione, dallo scorso anno, ha voluto dedicare un premio al celebre artista montevidonese Osvaldo Licini, uno dei maggiori protagonisti dell’arte italiana del XX secolo, con capolavori conservati in prestigiose raccolte pubbliche e private e che ad Ascoli Piceno ha la Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea a lui intitolata con un pregevole nucleo di opere.

Maila Buglioni

Storico dell’arte e curatore. Dopo la Laurea Specialistica in Storia dell’arte Contemporanea presso Università La Sapienza di Roma frequenta lo stage di Operatrice Didattica presso il Servizio Educativo del MAXXI. Ha collaborato con Barbara Martusciello all’interno dei Book Corner Arti promossi da Art A Part of Cult(ure); a MEMORIE URBANE Street Art Festival a Gaeta e Terracina nel 2013 e con il progetto Galleria Cinica, Palazzo Lucarini Contemporary di Trevi (PG). Ha fatto parte del collettivo curatoriale ARTNOISE e del relativo web-magazine. Ha collaborato con varie riviste specializzate del settore artistico. È ideatrice e curatrice del progetto espositivo APPIA ANTICA ART PROJECT. È Capo Redattore di Segnonline, coordinando l'attività dei collaboratori per la stesura e l’organizzazione degli articoli, oltre che referente per la selezione delle news, delle inaugurazioni e degli eventi d’arte. Mail maila@segnonline.it; maila@rivistasegno.eu