Stefano Mirabella, Dom, Cieszęta, Polonia, 2017-2020

DOM, casa

Fino al 25 febbraio 2022 Officine Fotografiche propone al pubblico “Dom”, la mostra di Stefano Mirabella.

Gli scatti di Stefano Mirabella, esposti presso Officine Fotografiche di Roma (spazio dedicato alla fotografia che offre diversi servizi: la sala espositiva e di posa; le aule polifunzionali; l’aula digitale; la camera oscura; il bookshop; la biblioteca), si presentano come ricordi di momenti felici. Frammenti di un diario estivo, queste fotografie raccontano le sensazioni vissute dall’autore a Cieszęta, un piccolo paesino della Polonia – luogo d’origine della compagna dell’artista – dove il tempo sembra essersi fermato. Incapace di esprimersi con il linguaggio, il fotografo è stato accolto dalla comunità di bambini che lo hanno coinvolto nelle loro attività quotidiane di gioco e raccolta dei frutti della terra.

Stefano Mirabella ha deciso di fissare con la macchina fotografica le azioni che cadenzano la giornata dei giovani abitanti e, visitando la mostra, lo spettatore è invitato a rivivere la condizione di semplicità, leggerezza e innocenza provata dall’autore nel realizzare questo reportage emotivo. Il lavoro, qui raccolto nella mostra DOM, a cura di Emilio D’Itri (che ha suggerito la scelta e l’accostamento di alcune immagini), è testimonianza visiva di uno spaccato di vita e al contempo interpretazione artistica, capace di raccontare una realtà dal forte senso identitario. Se normalmente Stefano Mirabella è affezionato al bianco e nero, questo lavoro è stato voluto a colori. Fedele alla sua cifra stilistica, non è un caso che le fotografie, riprese in digitale, siano state comunque desaturate per restituire al fruitore un’immagine dal sapore cinematografico che visivamente possono essere associate al ricordo. DOM, che in polacco significa “casa”, è un progetto artistico, prodotto tra il 2017 e il 2020, che evita con intelligenza di cadere nella nostalgia di un tempo passato. Le fotografie che immortalano la raccolta delle uova e dei frutti, il rapporto tra i giovani e gli animali, il bagno nelle acque circostanti il paese, un momento spensierato in famiglia, le prime esperienze sul trattore, il pasto e attimi di pace immersi nella natura sono tessere di un puzzle carico di spensieratezza, montato infine nel video proposto in mostra, realizzato da Antonello Cimini e Ruhama Sinigaglia. Tradizione e senso di libertà sono gli argomenti non in contrapposizione su cui si sviluppa il percorso espositivo. Presentate come due tematiche complementari, le usanze e le consuetudini si mostrano qui come bagaglio culturale di un mondo lontano dalle sovrastrutture intellettuali. Visitare l’esposizione permette metaforicamente di immedesimarsi nei piccoli protagonisti e di rotolarsi nel profumo del grano mantenendo la memoria pura di una felicità innocente.

Stefano Mirabella, DOM

a cura di Emilio D’Itri

Officine Fotografiche Roma

Via Libetta, 1 – 00154 Roma

Dal 4 al 25 febbraio 2022

Orari mostra dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13.30 e dalle 15.30 alle 19.00

Ingresso gratuito

www.roma.officinefotografiche.org

Email: of@officinefotografiche.org

Tel. +39 06 97274721