Gaggia-Dubbini, Azione solfatara 02, 2022, photo frame

BOOM. Tra cibo e arte il futuro

Dall’esplosione della lievitazione del panettone nell’arte culinaria e dal packaging ispirato all’arte contemporanea unito al territorio di Fermignano nasce “BOOM. Tra cibo e arte il futuro”, il concorso che decreterà sabato 17 dicembre 2022 il miglior panettone della Val Metauro, nelle Marche.

Ben 7 sono gli anni in cui il panettone si è imposto a Fermignano, non come patria natia ma d’elezione dell’alta pasticceria attraverso un contest natalizio che quest’anno si rinnova assorbendo la già nota collaborazione tra Giovanni Gaggia, artista, e Mario Uliassi, chef. L’esperienza unica e irripetibile della loro arte li lega alla regione Marche insieme ad un approccio che fa dell’incontro e dell’apertura la chiave con cui innescare i processi creativi si sono riversati nel libro Mauro Uliassi incontra/meets Giovanni Gaggia (Maretti Editore-collana).

Se per Gaggia l’arte relazionale della performance si è tradotta nella prima residenza d’artista della regione, Casa Sponge, per Uliassi la cucina è diventata un laboratorio di sperimentazione e ricerca per soddisfare pienamente i cinque sensi dei suoi ospiti. Non sorprende, dunque, come l’arte nelle sue diverse forme dialoghi con il territorio e la comunità che lo abita, in questa occasione, sotto la spinta del comune di Fermignano e dell’assessore agli eventi Monica Scaramucci, la collaborazione dell’ l’ISIA di Urbino, il liceo Artistico di Urbino e l’Istituto Comprensivo Donato Bramante di Fermignano.

Attraverso una giuria tecnica e artistica composta dal pastry chef di Mauro Uliassi Mattia Casabianca, dal manager culturale Marcella Russo, dall’editore Manfredi Nicolò Maretti, da Francesca Casci de il panificio Pandefrà 3 Pagnotte del Gambero Rosso, da Giovanni Gaggia e da Massimiliano Tonelli Direttore di Artribune, il vincitore come migliore panettone verrà premiato con il migliore tra i packaging realizzati dagli studenti.

Durante la conferenza stampa, il prof. Biagetti, coordinatore degli studenti ISIA, ha illustrato le modalità organizzative del progetto e le diverse fasi di studio e realizzazione del packaging dal titolo Comunicare con il Packaging. Si è partiti da incontri preliminari volti alla comprensione dell’intero progetto riflettendo sull’arte contemporanea e sul suo potenziale comunicativo grazie ad un’attenta analisi di parole chiave, immagini delle porformance di Gaggia, ricerca di forme e colori. Si è passati al lavoro individuale, vagliando le proposte; infine, sono stati raccolti i file e inviati in stampa. 

I risultati degli studenti saranno esposti nella Galleria Bramante di Fermignano, ad apertura dell’evento inaugurale, dalle ore 17 e visitabile fino al 7 gennaio 2023 (dalle 10 alle 19). 
Alle 17.30, la giuria valuterà i panettoni alla Torre Medievale di Piazza Giorgiani e alle 18.30 avverrà la premiazione.
Al programma del concorso si aggiungerà l’opera inedita di Giovanni Gaggia insieme a Rocco Dubini: un’esplosione nella zona ex-Montedison, la raffineria di zolfo colpita dall’alluvione lo scorso 15 settembre. Segue lo studio sull’articolo di Pier Paolo Pasolini Che Cosa è questo golpe? Io so apparso sul Corriere della Sera il 14 novembre 1974 che ha sancito l’opera a quattro mani GOLPE, attualmente esposta al Museo dei Bronzi Dorati e della Città di Pergola e, in versione differente, a Palazzo del Commissario, Fortezza del Priamar, di Savona  per l’Arteam Cup 2022.

BOOM. Tra cibo e arte il futuro promette di unire il più popolare dolce natalizio all’arte contemporanea che riflette sulle grandi tragedie del territorio, nell’intenzione di stringere l’intera comunità e accompagnarla per mano verso il futuro.