Bookcity FLA

Bookcity e FLA. Parliamo di libri

Sono due gli eventi dedicati ai libri, Bookcity a Milano e FLA a Pescara, che si svolgeranno parallelamente in questi giorni. Vediamo i loro ospiti e il loro programma che, in entrambe le manifestazioni, includono il mondo dell’arte.
Bookcity Milano, giunto alla sua decima edizione, inizia oggi 17 novembre e terminerà il 21. Il Festival di Libri e Altrecose di Pescara invece partirà domani con la quindicesima edizione.

Per celebrare il suo decimo anno di vita Bookcity pubblica un libro. Il volume ruota attorno a 10 parole che rappresentano alcuni degli elementi centrali della manifestazione, a cui se ne aggiunge una speciale: dieci. Queste parole sono state affidate, commissionando dei testi inediti, alle cure di 11 autori italiani, chiedendo loro di interpretarle nella maniera più libera possibile. Gli autori e le parole sono questi: Simonetta Agnello Hornby Volontari, Natalia Aspesi Code, Paolo Bacilieri Lettore, Marco Balzano Partecipazione, Jonathan Bazzi Quartieri, Alessandro Bergonzoni Libro, Michela Marzano Novembre, Geronimo Stilton Festa, Nadeesha Uyangoda Cittadinanza, Sandro Veronesi Autore e Vittorio Lingiardi Dieci. Il volume viene consegnato in omaggio per chi acquisterà almeno due volumi di quelli presentati a BCM21. Il 21 novembre alle 19:30 in un luogo in via di definizione ci sarà la festa dei dieci anni.

BCM21 coinvolge diversi luoghi della città di Milano, dai supermercati Esselunga alle scuole (14 fra le università e le accademie milanesi offrono un palinsesto ricco di oltre 140 iniziative), con i suoi temi che quest’anno sono: Arte, Cibo e cucina, Cinema, Design, Filosofia e psicologia, Giallo e Noir, Legalità e giustizia, Mestieri del libro, Nuovi autori, Politica e attualità, Sport e Storia.

BCM per il sociale è invece l’iniziativa che coinvolge il carcere di San Vittore, Il Teatro della Casa di Reclusione Milano Opera, il Teatro Puntozero del carcere minorile “Cesare Beccaria”, il Palazzo di Giustizia di Milano ma anche gli ospedali, i luoghi dell’accoglienza e 11 delle 18 biblioteche di condominio presenti a Milano. Nei progetti speciali anche l’assegnazione del Premio Cutuli a Patrick Zaki.

Infine inaugura quest’anno una nuova sezione di BookCity dedicata al fumetto. In collaborazione con Wow Spazio Fumetto e le Biblioteche milanesi, nasce BookCity Comics.

Il calendario completo degli eventi BCM21 lo trovi qui.

Ricchissimo e coinvolgente anche il programma della quindicesima edizione del FLA21 con il coinvolgimento di luoghi e “altrecose” della città adriatica, in particolare Libri su tela, FLA off e Food Lovery FLA.

Libri su tela è l’estemporanea di pittura realizzata in occasione del FLA. Una chiamata collettiva alle arti che intende coinvolgere artisti, sia professionisti che dilettanti, per favorire la libertà d’espressione e aprire le vie del centro cittadino a nuove forme di intrattenimento e di diffusione dell’arte e della cultura.

FLA off vede in programma concerti e reading in particolare con Vincenzo Costantino Cinaski, Memorie alcoliche – Reading musicale, Pino MarinoTilt, Dandy Bestia, Ivan Talarico.

Food Lovery FLA è invece il programma parallelo dedicato al cibo.

Nella giornata di venerdì anche due eventi che vedono coinvolta la rivista Segno: alle 16:30 Ivan D’Alberto e Roberto Sala presentano il fascicolo speciale dedicato ai 100 anni di Joseph Beuys, mentre alle 19:00 ancora Ivan D’Alberto propone il volume Umano Disumano dedicato a Angelo Colangelo.

Il programma di tutti gli eventi del FLA

Roberto Sala

Editore, graphic designer e fotografo d’arte, dal 2012 è docente di Grafica editoriale presso l'Accademia di Brera nel corso di laurea specialistica di Teorie e pratiche della terapeutica artistica. Direttore della casa editrice Sala Editori specializzata in pubblicazioni d’arte e architettura, affianca alla professione di editore quella di grafico, seguendo in tempi recenti l’immagine coordinata delle più importanti manifestazioni culturali della città di Pescara fra le quali si segnalano: Funambolika e Pescara Jazz. Dal 1992 è Art Director della Rivista Segno per la quale dal 1976 ha ricoperto diversi ruoli e incarichi. Dal 2019 è Direttore Editoriale di Segnonline per il quale traccia la linea politica e di sviluppo del periodico. roberto@segnonline.it