Viaggio nell’italia contemporanea

Fino al 09 aprile al Museo Casa di Goethe è visibile la mostra “Viaggio in Italia XXI”: un’indagine del presente dei viaggi in Italia.

Tra le mura della casa che ospitò Goethe a Roma, Ludovico Pratesi propone, con la sua curatela, una mostra collettiva capace di presentare lo sguardo di otto artisti italiani e stranieri sull’Italia contemporanea. Il Museo Casa di Goethe presenta un’esposizione che si inserisce nella ricerca intellettuale e nelle memorie di viaggio del poeta tedesco.

Il visitatore in Viaggio in Italia XXI. Lo sguardo sull’altro è invitato a percorrere un immaginario Grand Tour attraverso le interpretazioni estetiche e sociali del nostro paese. La mostra si apre con l’installazione di Francesco Arena che espone per la prima volta la serie Paesaggi (2022), composta da mattoncini sui quali è incisa una frase sibillina in italiano o in inglese con l’intenzione di indurre il fruitore a fermarsi e riflettere sulla vita quotidiana. Nello stesso ambiente troviamo Diario (2020-2021), una serie di fotografie di Esra Ersenche riprendono mucchietti di immondizia, spazzati nelle strade della Capitale da immigrati clandestini. Il loro lavoro, ripagato solo con qualche spicciolo di mancia, porta alla luce il problema politico dei flussi migratori e dell’integrazione sociale.

Anche nella seconda sala Guido Casaretto con il video Crossing Carnevale (2019) affronta questa tematica, seppur da un punto di vista antropologico, ispirandosi alla figura dei Mamuttones per parlare della circolazione e conservazione delle tradizioni e dei loro simboli nell’area del Mediterraneo. Nella parete frontale a quest’opera, lo spettatore osserva il lavoro di Benedikt Hipp, che ragiona sempre sull’identità dell’uomo e sulla sua mutazione, proponendo un quadro ispirato alle figure di Francis Bacon. Anche Silvia Giambrone con “Off the pain” (2022) parla di identità e stabilità emotiva esponendo un’installazione in cui l’immagine fotografica e la parola si incontrano. Johanna Diehl ripercorre, attraverso le fotografie di architetture del passato (divise in tre filoni concettuali – Borgo, Romanità, Alleanza -), la storia del nostro paese manifestando la necessità di ricordare come il pensiero politico possa mutare anche la topografia di un territorio. Alessandro Piangiamore con Qualche uccello si perde nel cielo (2022) presenta un dittico dallo sfondo scuro nel quale fluttuano piume di uccelli ricreando la sensazione di un volo vorticoso. L’opera dal carattere intimista si confronta con il lavoro acuto e ironico di Christian Jankowski che con Casting Jesus (2011) realizza un lungo filmato in cui tredici candidati interpretando la figura di Cristo vengono giudicati da esponenti del Vaticano per le loro performance attoriali. La domanda “Come ti relazioni con l’altro?” è dall’origine produttiva di queste opere, ma anche dei lavori presenti nella parte permanente del Museo; un’importante testimonianza della storia italiana, della sua contaminazione con popoli stranieri e della sua identità.

VIAGGIO IN ITALIA XXI. LO SGUARDO SULL’ALTRO

a cura di Ludovico Pratesi

dal 28 Ottobre 2022 al 09 Aprile 2023

Museo Casa di Goethe

Via del Corso 18 – 00186 Roma

Orario: martedì – domenica 10.00 – 18.00

Ingresso fino alle 17.30

Ingresso a pagamento

Telefono: 06 326 504 12

Email: info@casadigoethe.it

sito: https://casadigoethe.it/it/museum/casa-di-goethe/