Profondo come il mare

Il progetto Senigallia Città della Fotografia, nato dalla grande eredità artistica e culturale di Mario Giacomelli, presenta al pubblico una nuova esposizione fotografica dedicata al tema del mare, con opere provenienti dalla prestigiosa collezione di Rita e Riccardo Marone.

Le sale di Palazzo del Duca accolgono in questa occasione un interessante insieme di scatti di artiste, artisti, fotografe e fotografi italiani e stranieri, raccolti con passione nel corso degli anni.
Passione è infatti il termine chiave per descrivere il costante lavoro di ricerca del collezionista napoletano, lui stesso fotografo dilettante ma di notevole qualità, che negli ultimi venti anni ha messo insieme una delle più complete raccolte fotografiche in Italia. La fotografia è uno dei fili conduttori della sua vita.
In questo caso emerge l’amore che Riccardo Marone ha per il mare, che sin dall’infanzia ha visto ogni giorno dalle finestre dell’appartamento di famiglia, affacciato sul golfo di Napoli. Il tema del mare racchiude infatti per Marone tante forme ed esperienze diverse: è ispirazione, ricordo, viaggio, ricchezza, ma è anche la stessa città di Napoli con tutti i suoi pregi e i suoi difetti.
La mostra a Senigallia, curata da Angela Madesani, sarà l’opportunità per ripercorrere con lo sguardo le opere e i percorsi di un gran numero di fotografi e artisti: dalle vedute dello Stromboli di Mimmo Jodice, ai nudi eleganti di Helmut Newton, passando per le fotografie di Massimo Siragusa, Franco Fontana, Henri Cartier-Bresson, Nino Migliori e Robert Mapplethorpe, fino ad arrivare alle esperienze diverse di Marina Abramović e Armin Linke. Una collezione che parla di frammenti di storia del nostro paese, della società e dei suoi cambiamenti, negli scatti selezionati da un collezionista che, oltre ai grandi maestri della fotografia, ricerca artisti e personaggi meno conosciuti che diventano, in alcuni casi, anche inconsapevolmente, testimonianza della nostra storia.

La mostra sarà visitabile dal 22 giugno al 15 ottobre 2024 presso Palazzo del Duca a Senigallia.