Myriam Laplante. Un po’ di tutto, Centro per l’Arte Contemporanea “Palazzo Lucarini Contemporary”, Trevi. Crediti fotografici Mara Predicatori

MYRIAM LAPLANTE: “Un po’ di tutto”

Fino al 09 gennaio 2022 è visibile presso il Centro per l’Arte Contemporanea Palazzo Lucarini una ricca esposizione sulla ricerca pluridecennale di Myriam Laplante.

La personale “Un po’ di tutto” di Myriam Laplante, come anticipato già nel titolo, si propone di essere un’ironico campionario della sua vasta produzione pur senza puntare a una ricostruzione cronologica della sua pluridecennale ricerca.

L’ironica produzione pluridecennale di Myriam Laplante – artista canadese nata in Bangladesh, al momento vive e lavora a Bevagna (PG) – proposta all’interno di Centro per l’Arte Contemporanea Palazzo Lucarini Contemporary invita lo spettatore a perdersi nella vastità di tematiche da lei indagate nel corso della sua carriera: dalla condizione umana alla scienza, dall’effimero al tempo che ci plasma. Artista da sempre rivolta alla multimedialità, Myriam Laplante, in questa cospicua rassegna presenta opere video, fotografie, pitture, sculture, tassidermia, interni domestici destrutturati, giochi di parole e documentazioni di performance realizzate durante la sua attività.

Immagini dissacranti e surreali che si vanno a scontrare con i luoghi comuni, con le consuetudini, con le abitudini quotidiane. Grazie al suo agire l’intelletto umano è spinto ad abbandonare l’ovvio per addentrarsi ed investigare inedite modalità di costruzione del mondo. Una realtà ribaltata, sempre in bilico tra cinismo e malinconia, atmosfere gotiche e leggerezza dove tutto è possibile grazie al suo visionario approccio.

Come lei stessa scrive: “Se un’immagine è ferma e parte da qualcosa che potrebbe già esistere, diventa una fotografia. Se ha bisogno di una forma diversa, è un dipinto o un disegno. Se non può essere piatto, è una scultura. Se deve muoversi è una performance, se deve muoversi e sfidare le leggi della natura e della gravità, è un video. Se non può decidere, è un’installazione, di solito con performance.”

Le sue opere sono state ampiamente presentate in numerosi musei, in Europa, Nord America e Asia. Dal 2001 collabora con il collettivo di performance Black Market International.

INFO

Titolo: Myriam Laplante. Un po’ di tutto

Genere: arte contemporanea. Mostra personale

Artista: Myriam Laplante

A cura di: Maurizio Coccia e Mara Predicatori

Inaugurazione: sabato 20 novembre 2021, ore 17:30

Date: dal 21 novembre al 9 gennaio 2022. Dal venerdì alla domenica, dalle ore 15:30 alle 18:30 (possibilità di prenotare la visita scrivendo all’indirizzo info@palazzolucarini.it o al numero WhatsApp: 3386772711). Ingresso gratuito

Sede: Centro per l’Arte Contemporanea “Palazzo Lucarini Contemporary”, Trevi (PG), Italy

Segreteria e logistica: Associazione Culturale “Palazzo Lucarini Contemporary” (Presidente Giovanni Curti)

Ente patrocinatore: Comune di Trevi (Sindaco Bernardino Sperandio)

Con il sostegno di: Fondazione Cassa di Risparmio di Foligno

Maila Buglioni

Storico dell’arte e curatore. Dopo la Laurea Specialistica in Storia dell’arte Contemporanea presso Università La Sapienza di Roma frequenta lo stage di Operatrice Didattica presso il Servizio Educativo del MAXXI. Ha collaborato con Barbara Martusciello all’interno dei Book Corner Arti promossi da Art A Part of Cult(ure); a MEMORIE URBANE Street Art Festival a Gaeta e Terracina nel 2013 e con il progetto Galleria Cinica, Palazzo Lucarini Contemporary di Trevi (PG). Ha fatto parte del collettivo curatoriale ARTNOISE e del relativo web-magazine. Ha collaborato con varie riviste specializzate del settore artistico. È ideatrice e curatrice del progetto espositivo APPIA ANTICA ART PROJECT. È Capo Redattore di Segnonline, coordinando l'attività dei collaboratori per la stesura e l’organizzazione degli articoli, oltre che referente per la selezione delle news, delle inaugurazioni e degli eventi d’arte. Mail maila@segnonline.it; maila@rivistasegno.eu