Luogo

Milano, luoghi vari
Milano

Data

Set 25 2021

Ora

16:30

Etichette

Fiere - Eventi

Genealogie del Futuro

Il progetto interdipartimentale di ricerca e di produzione artistica Genealogie del Futuro, sviluppato da studentesse e studenti dei bienni di Comunicazione e Didattica dell’Arte e di Nuove Tecnologie dell’Arte, ha portato all’apertura dell’omonima Associazione Culturale no profit.

Genealogie del Futuro presenta il suo primo progetto Ecosofie Urbane – Ecologia Civica, Agricoltura Partecipata, vincitore del bando promosso da Food Wave e dal Comune di Milano. Attraverso la sinergia tra l’Accademia di Belle Arti di Brera e l’APS-IS CasciNet, Ecosofie Urbane si propone di tessere una rete di rapporti sociali che coinvolgano la cittadinanza milanese in una conversazione partecipata, attraverso prospettive artistiche di attivazione urbana all’intersezione con tematiche ecologiche. Ecosofie Urbane è uno sguardo mobile tra Brera e il Parco della Vettabbia di Milano Sud per coinvolgere la cittadinanza in una conversazione nuova dentro un rinnovato spazio pubblico, visto come ecosistema di crescita condivisa.

La Street Action vedrà un ciclo di talk, Conviv(i)o, interventi curatoriali e performance artistiche – fra cui ECO, vero e proprio nucleo del progetto. Agricoltura sostenibile e community-building permetteranno di ragionare insieme alla comunità su temi relativi alla produzione, alla distribuzione e al consumo alimentare e al cambiamento climatico.

Conviv(i)o si svolgerà nel mese di settembre 2021 e prevede quattro appuntamenti. Richiamando il Convivio di Dante, composto tra il 1304 e il 1307, si riattualizza l’importanza del pasto condiviso inteso come momento di conoscenza e crescita reciproca. Questo banchetto metaforico vuole essere spazio di una convivenza in divenire per parlare insieme di sostenibilità alimentare e agricoltura urbana, ma anche di rigenerazioni, sopravvivenze e utopie possibili. Genealogie del Futuro allestisce con Conviv(i)o un pasto collettivo e immateriale, che è anche un kit di sopravvivenza, una traiettoria per orientarsi nelle urgenze del presente e immaginare alternative future.

Sabato 4 settembre – Estetica e politiche del cibo: verso un cambio di paradigma. Parco Segantini | Via Giovanni Segantini – 20143 Milano (fermata Romolo M2) Ore 16:30
Interverranno: Bianca Minotti (ricercatrice in politiche locali di cibo in Italia, dottoranda alla University of Life Science, Praga), Ilaria Bussoni (curatrice, presso la casa editrice DeriveApprodi co-dirige la collana di paesaggio, ambiente e filosofia del vivente «habitus») e María Salomé Gachet Otánez (dottoressa in Scienze Naturali, libera professionista su progetti di divulgazione scientifica legati alla sostenibilità).
link per registrazione

Sabato 11 settembre – Ecologie del possibile. Approcci estetici e utopie agricole urbane.
APS-IS CasciNet al Parco della Vettabbia | Via dell’Assunta, 23 – 20141 Milano (linea tram 24, fermata Via Ripamonti Via dell’Assunta) Ore 16:30
Interverranno: Giulia Mengozzi (assistente curatrice presso il PAV di Torino e del collettivo ALMARE), Edoardo Manzoni (artista e fondatore/curatore della residenza La Fornace e del collettivo DITTO e collaboratore del progetto di ricerca indipendente Altalena) e Alessandro Di Donna (tecnico agricolo, fondatore di Soul Food Forest Farms e assistente presso CasciNet Società Agricola Impresa Sociale s.r.l).

Lunedì 20 settembre – GerminAzioni. Attivare comunità e rigenerare territori attraverso le pratiche artistiche.
Accademia di Belle Arti di Brera | Via Brera, 28 – 20121 Milano (fermata Lanza M2, Montenapoleone M3) Ore 16.30
Interverranno: Luigi Coppola (artista nei campi della performance, del video e dell’arte pubblica partecipativa), Cecilia Guida (curatrice, PHD in Comunicazione e Nuove Tecnologie dell’Arte, ricercatrice in arte partecipativa, spazio pubblico e pedagogie radicali) e Riccardo Venturi (critico e storico dell’arte, ricercatore in Storia dell’Arte contemporanea del XX e XXI secolo presso l’INHA di Parigi, e co-fondatore di Antinomie. Insegnante all’Accademia di Brera, alla NABA e altrove).

Sabato 25 settembre – Geografie del cambiamento. Abitare il disastro. CIQ (Centro Internazionale di Quartiere) | Via Fabio Massimo, 19 – 20139 Milano (fermata Porto di Mare M3) Ore 18:30
Interverranno: Fabrice Olivier Dubosc (docente, psicologo clinico, psicologo analista, psicoterapeuta, etnoterapeuta, traduttore e fondatore del progetto di ricerca Clinica della Crisi) e Gaia Giuliani (ricercatrice permanente al Centro di Studi Sociali – Università di Coimbra, Portogallo, ha lavorato presso l’Università di Bologna, la University of Technology Sydney e la Cambridge University, le sue ricerche si concentrano sulle costruzioni visive di razza e bianchezza a partire da una prospettiva intersezionale).

ECO, intervento artistico a cura di Valentina Manzoni e Andrea Centonza in collaborazione con il duo Rosso Polare (Cesare Lopopolo e Anna Vezzosi), svilupperà una sinergia tra performance e installazioni sonore. Lз artistз intrecceranno un cammino di ascolto e intervento sui tessuti acustici, creati dai diversi ambienti presenti sull’area del milanese compresa tra l’Accademia di Belle Arti di Brera e il Parco della Vettabbia.

Sabato 25 settembre – ECO
Partenza ore 15:00 presso l’Orto Botanico di Brera | Via Brera, 28 – 20121 Milano (fermata Lanza M2, Montenapoleone M3) Arrivo: Parco della Vettabbia | Via dell’Assunta, 23 – 20141 Milano


GENEALOGIE DEL FUTURO

a partire dal 4 settembre 2021

Tags: