Alfa Castaldi – Bar Jamaica; Milano, 1956

Luogo

Al Blu di Prussia - Fondazione Mannajuolo
Napoli

Data

Ott 27 2023 - Gen 05 2024
Evento passato

Etichette

Mostra

Alfa Castaldi

Ripresa di stagione, venerdì 27 ottobre 2023, per la galleria Al Blu di Prussia – lo spazio multidisciplinare di Giuseppe Mannajuolo e Mario Pellegrino – che dà inizio al XVI anno di attività con la prima personale a Napoli di Alfa Castaldi (Milano 1926-1995), protagonista e riferimento fondamentale della fotografia italiana dagli anni Cinquanta sino alla morte.

In esposizione (sino al prossimo 5 gennaio 2024) un corpus di circa 80 fotografie allestite secondo un criterio tematico che documenta il lavoro colto e curioso svolto nel corso di una carriera in cui Castaldi, partendo sempre da un’idea progettuale, si è mosso su più fronti esplorando vari generi. Dalla vita culturale italiana, alla moda, agli still life fotocubisti, alla sperimentazione tecnica degli “Intrecci”, ai ritratti specifici, alle foto dei graffiti parigini negli anni ’80, e poi i nudi, le foto di strada, le città.

“Ed è proprio su questa sua trasversalità e libertà espressiva, spiega la curatrice Maria Savarese, che pone l’accento questa mostra, intesa non come un’antologica o una retrospettiva completa sul lavoro dell’artista, ma come un esaustivo contrappunto critico – visivo per comprendere più approfonditamente i suoi molteplici interessi culturali e la versatilità della sua sperimentazione artistica, che lo svincolarono dal ristretto ambito della fotografia di moda, ponendolo, al tempo stesso, fra i più grandi autori di quest’ultima”.

In galleria sono esposte alcune fotografie del progetto “Compagnia di Stile Popolare”commissionato, a partire dalla fine degli anni settanta, dalla rivista “Uomo Vogue” sulle radici dell’eleganza maschile della tradizione italiana; ed ancora, un omaggio al capoluogo partenopeo attraverso cinque vedute di Napoli realizzate nel 1960 durante un suo soggiorno in città; oltre cinquanta immagini dedicate alla moda (tra cui l’iconica campagna realizzata nel 1971 per Walter Albini-Misterfox) e ai ritratti, fra architetti e designer, attori e registi, insieme a quelli realizzati al bar Jamaica nel 1956, in cui compaiono Piero Manzoni, Mario Soldati, un giovane Ugo Mulas.

A completamento della mostra, nella sala cinema, una serie di video clips realizzati dall’Archivio Alfa Castaldi per un focus sulle ricerche fotografiche non presenti nell’esposizione tra cui alcune riflessioni video sul suo romanzo “Ali Joo”, opera letteraria inedita rimasta incompiuta alla morte dell’artista.

Dopo i progetti espositivi dedicati a Giovanni Gastel, Francesca Woodman, Guy Bourdin e  Gian Paolo Barbieri, Al Blu di Prussia e Maria Savarese continuano questo racconto della fotografia internazionale grazie ad una collaborazione tra la Fondazione Mannajuolo e l’Archivio Alfa Castaldi che, curatore il figlio Paolo Castaldi, da anni compie un meticoloso lavoro di catalogazione, archiviazione, conservazione e gestione dell’opera (oltre 12 mila immagini) del fotografo milanese.


Alfa Castaldi
a cura di Maria Savarese
dal 27 ottobre 2023 al 5 gennaio 2024
Al Blu di Prussia – Fondazione Mannajuolo, Napoli
Orari: martedì-venerdì 10.30-13/16-20; sabato 10.30-13

X