Editoria: Electa cresce acquistando Abscondita

La Casa editrice Electa, storica protagonista del panorama artistico e museale italiano, cresce con l’acquisizione di Abscondita, il raffinato editore milanese degli scritti di artisti, della letteratura dell’arte.

Electa, nata nel 1945 per intuizione dello storico dell’arte Bernard Berenson, nel tempo ha affiancato al suo ruolo di editore, specializzato nell’architettura e nelle arti visive, le attività legate all’organizzazione di eventi espositivi, alla gestione di servizi aggiuntivi per i musei – tra cui le librerie su tutto il territorio nazionale – e da ultimo, la creazione di linee di merchandising progettate in obbedienza agli insegnamenti del migliore design nazionale e internazionale. Il suo catalogo, che vanta una continuità senza eguali nei volumi di arte e di architettura, per cura scientifica, stile, ricchezza iconografica, accoglierà ora anche la pregiata serie dei libri “senza tempo” di Abscondita, con la copertina nera: testi inediti e spesso introvabili, che raccolgono pensieri e riflessioni di pittori, scultori e architetti accompagnati da saggi critici di fondamentale importanza. Si tratta di opere di riferimento per gli storici dell’arte, per i curiosi del sapere, e per tutti coloro che amano i classici e la letteratura in genere. Abscondita nasce nel 1999 dalla Casa madre SE grazie a un’idea del direttore editoriale Carlo Corsi, già in distribuzione da parte del Gruppo Mondadori, con lo scopo di diffondere la saggistica artistica, anche alla luce dell’interesse di un pubblico sempre più vasto che frequenta mostre e musei. Il catalogo è articolato in cinque collane: CARTE D’ARTISTI (circa 200 titoli), MINIATURE (120 titoli circa), AESTHETICA (60 volumi) con nomi di grandi artisti italiani del Ventesimo Secolo, come Boccioni, de Chirico, Morandi, Sironi e internazionali, come Picasso, Kandinsky, Hopper, Kahlo, Duchamp o di critici illustri come Longhi, Clair, Chastel, Panofsky e Berenson. La prima, CARTE D’ARTISTI, nata come collana dedicata ai pensieri e ai ricordi degli artisti, si è aperta col tempo a testi di critica.
MINIATURE prosegue sulla linea già tracciata nella collana maggiore con l’unica differenza che ospita testi brevi. Quanto ad AESTHETICA, si è voluto creare una collana di saggistica non solo d’arte ospitando critici illustri come Warbug, Bloom, Zambrano,  Praz e Macchia. Negli anni più recenti si sono aggiunte due linee di libri illustrati: MNEMOSYNE e ALBUM (rispettivamente con 20 e 15 titoli), in cui compaiono artisti come Warhol, Dalì, Modigliani, accanto a grandi fotografi come Man Ray, Tina Modotti, Nadar e Sander.

Per Abscondita l’ingresso in Electa rappresenta una opportunità fondata sulla certezza che l’autonomia, le linee direttive e lo spirito di Abscondita non solo saranno preservate, ma conosceranno un nuovo impulso e un nuovo slancio. L’acquisizione di Abscondita è una delle novità di Electa, nel 2020. A 75 anni dalla sua fondazione, la Casa editrice si riappropria della sua denominazione originaria.  E il 1° gennaio 2020 nasce Electa S.p.A., società presieduta da Antonio Porro, vicepresidente e amministratore delegato di Mondadori Libri.
Rosanna Cappelli, già amministratore delegato di Electa S.p.A., assume la carica di amministratore delegato e presidente di Abscondita affermando che: “L’intento è di rafforzare l’identità di un marchio illustre che opera da decenni nel settore delle arti visive e dei beni culturali, non solo attraverso i cataloghi che pubblica, con scelte che consentano di scoprire o riscoprire i mondi avventurosi della ricerca, della letteratura, del fare arte, senza trascurare le sperimentazioni grafiche, tipografiche dei libri unici”. La Cappelli, Archeologa, laureatasi a Perugia con una tesi sull’ideologia figurativa dell’età di Augusto, era entrata in Electa nel 2001 per occuparsi di gestione, sviluppo e coordinamento dell’area Beni Culturali per poi, nel 2010, diventare direttore generale della divisione Arte, Mostre e Musei della Casa editrice. All’attività scientifica ha presto fatto seguito l’interesse per la tutela del patrimonio e le pratiche di gestione e valorizzazione dei beni culturali, tema al quale ha dedicato diverse pubblicazioni. Inoltre, è stata membro della commissione del Mibac per le attività di Valorizzazione dei Beni Culturali e ha partecipato a numerosi convegni e master di specializzazione negli atenei italiani. Sotto la sua direzione, Electa prosegue con forte impulso la produzione di mostre, la pubblicazione di cataloghi e la gestione dei servizi per i musei: tra questi, si annoverano il Parco archeologico del Colosseo, il Museo Nazionale Romano, il Museo e Real Bosco di Capodimonte e il MANN a Napoli, il Museo del Novecento a Milano, dove la Casa editrice è presente a diverso titolo.