Art Verona Digital Edition
Processed with VSCO with preset

Passaggi: una finestra artistica su Via del Vantaggio

Un nuovo progetto artisticonasce a Roma per creare un nuovo dialogo tra l’arte contemporanea, artigianato e pubblico.

Da domani, 21 novembre 2020, la Litografia Bulla, la più antica ancora in attività a Roma, presenta “Passaggi”, un progetto di Flaminia e Beatrice Bulla, che metterà in mostra nella propria vetrina opere prodotte da artisti contemporanei col fine di aprirsi al pubblico che, per via delle restrizioni imposte dalla pandemia, non può accedervi.

Passeggiando lungo Via del Vantaggio si potranno così ammirare i lavori degli artisti che nella stessa Stamperia hanno sperimentato l’arte grafica e che tutt’oggi la indagano in un interessante intreccio di tecniche grafiche tradizionali e contemporanee. Tale idea nasce dalla volontà di raccontare l’imprescindibile rapporto di comunicazione e confronto che si instaura naturalmente fra artista e artigiano e che si rende visibile nelle opere che verranno presentate. Inoltre, questa necessità di comunicazione sembra essere ancor più importante a tutt’oggi per via del complicato momento storico che stiamo vivendo e che sta modificando le nostre consuetudini. “Passaggi” sono quelli che si snodano fra la consapevolezza del sapere artigianale tradizionale ed il bisogno di visioni contemporanee e la finestra che si affaccia su uno dei locali della Stamperia risulta essere come un piccolo palcoscenico sospeso e aperto nella contemporaneità, che accoglierà alternativamente lavori d’archivio, nuove edizioni e altri progetti. Il primo ad occupare la vetrina sarà Enzo Cucchi, artista con il quale la Stamperia lavora dalla metà degli anni Ottanta.

La finestra resterà visibile durante tutto l’orario lavorativo della Stamperia (dalle h9 alle h19), nella quale si potrà accedere esclusivamente su appuntamento.

La litografia, sin dalla sua nascita alla fine del XVIII secolo, si pone da subito al servizio dell’arte, della scienza e del costume, difatti, nei cataloghi di stampe prodotti dal primo ramo francese dei Bulla, si rintracciano riproduzioni di dipinti, cartine geografiche, vedute di città, menù, cartoline
accanto a lavori di artisti quali Adam, Grandville e Maurin. A partire dagli anni Quaranta la Litografia Bulla comincia a consacrarsi all’arte, percorso
rintracciabile nel lavoro dei molti artisti che qui lavorarono fra i quali Fontana, Rotella, Scialoja, Schifano, De Chirico, Capogrossi, Dorazio, Twombly. Successivamente questo fruttuoso sodalizio è portato avanti attraverso la sperimentazione e l’impiego di varie tecniche artistiche, come quella xilografica, grazie ad artisti quali Kounellis, Cucchi, Dessì, Paladino, Nunzio, Accardi, Tirelli, Ontani, Bianchi, Ceccobelli, Jim Dine, Carl Andre, Ana Mendieta. Ad oggi la stamperia continua a mantenere viva la tecnica
sperimentando con artisti contemporanei quali Matteo Montani, Gianni Politi, Delfina Scarpa, Guglielmo Maggini, Antonio Finelli, Mirco Marcacci portando anche avanti quell’interesse per l’editoria d’arte che già contraddistingueva la scorsa generazione.

Litografia Bulla
Via del Vantaggio 2
06 3611622
https://www.litografiabulla.com/
https://www.instagram.com/litografiarbulla/

Maila Buglioni

Storico dell’arte e curatore. Dopo la Laurea Specialistica in Storia dell’arte Contemporanea presso Università La Sapienza di Roma frequenta lo stage di Operatrice Didattica presso il Servizio Educativo del MAXXI. Ha collaborato con Barbara Martusciello all’interno dei Book Corner Arti promossi da Art A Part of Cult(ure); a MEMORIE URBANE Street Art Festival a Gaeta e Terracina nel 2013 e con il progetto Galleria Cinica, Palazzo Lucarini Contemporary di Trevi (PG). Ha fatto parte del collettivo curatoriale ARTNOISE e del relativo web-magazine. Ha collaborato con varie riviste specializzate del settore artistico. È ideatrice e curatrice del progetto espositivo APPIA ANTICA ART PROJECT. È Capo Redattore di Segnonline, coordinando l'attività dei collaboratori per la stesura e l’organizzazione degli articoli, oltre che referente per la selezione delle news, delle inaugurazioni e degli eventi d’arte. Mail maila@segnonline.it; maila@rivistasegno.eu