Courtesy PCM Studio

La rivoluzione dei multipli digitali grazie a CINELLO

Una nuova tecnologia digitale, brevettata da CINELLO e messa a disposizione dei musei, rivoluzionerà il modo di guardare i capolavori dell’arte.

Visto i tempi e l’impossibilità di poter uscire per osservare dal vero le opere d’arte conservate nei musei italiani l’azienda CINELLO lancia una nuova tecnologia per la creazione di nuovi digitali originali di capolavori della storia dell’arte in scala 1:1 e ad altissima qualità, chiamati DAW® – Digital Art Work.

Cinello, realtà fondata da John Blem e Franco Losi, ingegneri informatici che condividono la passione per la cultura, il patrimonio storico-artistico e l’innovazione tecnologica, ha brevettato – grazie al benestare del MiBACT, Ministero per i beni e le attività culturali e per il turismo e la stipulazione di accordi di collaborazione con alcune delle più importanti istituzioni museali italiane quali il Complesso Monumentale della Pilotta di Parma, le Gallerie degli Uffizi di Firenze, le Gallerie dell’Accademia di Venezia, il Museo di Palazzo Pretorio di Prato, il Museo e Real Bosco di Capodimonte di Napoli, la Pinacoteca di Brera e la Veneranda Biblioteca Ambrosiana di Milano – una nuova tecnologia per la creazione di nuovi digitali originali di capolavori della storia dell’arte in scala 1:1 e ad altissima qualità, chiamati DAW® – Digital Art Work.

Cinello per ogni opera crea due diverse serie numerate e limitate di DAW®: una tiratura in numeri arabi, destinata al collezionismo privato, e una tiratura in numeri romani, destinata a musei e soggetti pubblici e privati di tutto il mondo interessati a esporre con finalità educative e divulgative i capolavori “inamovibili” del nostro patrimonio.
La metà dei ricavi netti delle vendite dei DAW® è destinata ai musei che possiedono i diritti delle opere originali, come forma di sostegno alla conservazione e alla valorizzazione delle opere custodite dalle istituzioni partner.

Grazie al brevetto basato sull’utilizzo di moderni sistemi di cifratura e crittografia, Cinello è in grado di garantire l’unicità e la non copiabilità di ciascun DAW®, nonché la proprietà, rispettando i vincoli e i requisiti delle opere d’arte.
Ogni DAW® è accompagnato da un certificato di autenticità, firmato da Cinello e dal Direttore del Museo di provenienza dell’opera originale.

Cinello ha fondato Save The Artistic Heritage, associazione non profit che promuove, valorizza e sostiene il patrimonio storico e artistico su scala nazionale e internazionale grazie a sofisticate tecnologie digitali. Attraverso l’uso dei DAW® – Digital Art Work, l’associazione diffonde la conoscenza e lo studio dei beni artistici organizzando mostre, rassegne, convegni e seminari, sviluppando attività formative e didattiche, di ricerca, archiviazione e scambio in collaborazione con istituzioni pubbliche e private di tutto il mondo.

www.cinello.com
www.savetheartisticheritage.it