placeholder

Giulia Parlato e Francis Frith | “Pathosformeln” Archeologia del possibile. 

Il calendario espositivo di Cartacea Galleria prosegue sabato 11 maggio con l’inaugurazione della mostra Pathosformel, Archeologia del possibile un’esposizione che invita il pubblico a immergersi in un viaggio nelle diverse epoche, dove passato e presente si intrecciano e si fondono, mettendo in dialogo i lavori realizzati in Egitto nel 1857 dall’inglese Francis Frith, pioniere della fotografia di paesaggio del XIX secolo, e il progetto Diachronicles a cura dell’artista contemporanea italiana Giulia Parlato, che sarà presente in galleria il giorno dell’inaugurazione.

placeholder

Not only history, but our memories

Podbielski Contemporary di Milano ha inaugurato la sua stagione espositiva con la mostra Not only history, but our memories, a cura di Carlo Sala. Il progetto presenta il lavoro di sette tra i più interessanti fotografi italiani della scena emergente: Silvia Bigi, Marina Caneve, Federico Clavarino, Francesca Catastini, Massimiliano Gatti, Giulia Parlato e Jacopo Valentini.