Art Market Productions
Max Fishko. Photo courtesy: Art Market Productions.

Art Market Productions per l’emergenza a New York

Di solito, costruiscono fiere d’arte negli Hamptons. Ora, invece, la Glossy Event Company di Max Fishko sta costruendo tende per ospedali di emergenza.

Art Market Productions forte del suo mini-impero di fiere d’arte, dopo aver evidenziato le somiglianze tra ospedali da campo e tende per fiere d’arte, è in procinto di prestare, al prezzo di costo, le architetture e le infrastrutture dei suoi eventi per la creazione di ospedali da campo nello Stato di New York e in tutti gli Stati Uniti.

Max Fishko sottolinea come: «Numerosi studi hanno dimostrato che l’ambiente fisico di un ospedale è molto più che uno sfondo per l’assistenza sanitaria. La presenza dell’arte ha un impatto misurabile sui livelli di dolore di un paziente. AMP si impegna a sfruttare il proprio accesso a opere d’arte stimolanti e coinvolgenti per avere un impatto positivo sulla salute e sulla guarigione di coloro che ci circondano.»

Chiama così a raccolta la comunità di galleristi, artisti e collezionisti per valutare la possibilità di donare decorazioni e design a queste strutture per creare ambienti più luminosi, più ricchi e più felici.

Per chi fosse interessato a partecipare, donate@amp.events

Roberto Sala

Editore, graphic designer e fotografo d’arte, dal 2012 è docente di Grafica editoriale presso l'Accademia di Brera nel corso di laurea specialistica di Teorie e pratiche della terapeutica artistica. Direttore della casa editrice Sala Editori specializzata in pubblicazioni d’arte e architettura, affianca alla professione di editore quella di grafico, seguendo in tempi recenti l’immagine coordinata delle più importanti manifestazioni culturali della città di Pescara fra le quali si segnalano: Funambolika e Pescara Jazz. Dal 1992 è Art Director della Rivista Segno per la quale dal 1976 ha ricoperto diversi ruoli e incarichi. Dal 2019 è Direttore Editoriale di Segnonline per il quale traccia la linea politica e di sviluppo del periodico. roberto@segnonline.it