MUCIV - Museo delle Civiltà

Luogo

MUCIV - Museo delle Civiltà
Palazzo delle Tradizioni Popolari Piazza Guglielmo Marconi 14 - 00144 Roma
Sito web
https://museocivilta.beniculturali.it/

Maggiori informazioni

Link all'evento

Data

Mag 11 2021 - Ago 22 2021
In corso...

Etichette

Mostra

Qhapaq Ñan – Il grande cammino delle Ande

Dall’11 maggio IILA – Organizzazione internazionale italo-latino americana presenta a Roma una mostra interdisciplinare dedicata al Qhapaq Ñan, Il grande cammino delle Ande. Dal passato al presente, la mostra attraversa storia, antropologia, artigianato, archeologia, saperi ancestrali, cooperazione tra i Paesi, turismo comunitario e sostenibile, arrivando all’arte contemporanea.

Il Qhapaq Ñan è il sistema viario andino creato dagli Incas sulla base di infrastrutture preincaiche, le cui ramificazioni arrivano a toccare sei Paesi dell’America del Sud: Argentina, Bolivia, Cile, Colombia, Ecuador e Perù, per un totale di oltre 30.000 chilometri. Questo Cammino attraversa una delle aree geografiche più estreme al mondo, che va dai 6.000 metri delle vette delle Ande, passando per aridi deserti e foreste pluviali, fino a raggiungere le coste.

La mostra è un viaggio inedito e approfondito che mette in evidenza le tracce lasciate dalla cultura preincaica e incaica che hanno attraversato il Qhapaq Ñan. Grazie a questa infrastruttura così straordinaria gli Incas garantivano il flusso di idee, poteri, merci e cosmologie all’interno del territorio, vasto 5 milioni di km2, dando un carattere unitario all’Impero.

La mostra è l’occasione per scoprire una selezione di reperti archeologici del MUCIV – Museo delle Civiltà, la collezione preistorico-etnografica Luigi Pigorini, con oggetti provenienti dai luoghi di origine del Qhapaq Ñan di diverse epoche precolombiane, selezionati da Donatella Saviola: oggetti rituali posti a corredo delle sepolture andine, che risultano essere la testimonianza dei costanti scambi intercorsi tra le numerose civiltà, da quelle pre-incaiche agli Inca.

Inserito nell’elenco dei beni Patrimonio Mondiale dell’UNESCO nel 2014, il Qhapaq Ñan è stato oggetto di studio nei più svariati ambiti (archeologico, ingegneristico, storico, antropologico). Considerato un potente mezzo di comunicazione tra i popoli, ancora oggi continua a compiere, come ha fatto per secoli, la sua funzione di connettore tra le comunità e veicolo di scambi economici e culturali, proprio come le grandi vie consolari dell’Impero Romano.

«È importante ricordare questo splendido modello di integrazione, valorizzarlo e riproporlo in chiave moderna, ad esempio realizzando le infrastrutture viarie necessarie a collegare agevolmente i Paesi della Regione. Lo hanno fatto gli Incas, possiamo e dobbiamo farlo anche oggi, in un momento in cui l’aggregazione è fondamentale per affrontare le sfide globali» ha evidenziato la Segretario Generale dell’IILA Antonella Cavallari.

La mostra è stata curata da Rosa Jijón, curatrice indipendente ex Segretario Culturale IILA in collaborazione con Nuria Sanz, coordinatrice del Progetto di Candidatura del Qhapaq Ñan del Centro del Patrimonio Mondiale, UNESCO – Parigi, José de Nordenflycht, storico e critico d’arte e Donatella Saviola, americanista del Museo delle Civiltà – Museo Preistorico ed etnografico Luigi Pigorini, e allestita negli spazi dello stesso.

Come sottolinea Rosa Jijón: «La cooperazione fra i popoli è un’eredità del Qhapaq Ñan, la comunicazione e l’interscambio e la collaborazione che favorì questo sistema di cammini deve essere un esempio per il mondo che ci aspetta. Affrontiamo l’incertezza, la paura e le restrizioni, questo pianeta fragile ha bisogno della nostra attenzione e di una permanente coesione per non distruggerlo e per non distruggerci».

In copertina: Santa Ana_Valle Colorado_Jujuy_SOSA_Courtesy_ INPC


Qhapaq Ñan, Il grande cammino delle Ande
Esposizione | 11 maggio – 22 agosto 2021 MUCIV – Museo delle Civiltà – Palazzo delle Tradizioni Popolari Piazza Guglielmo Marconi 14 – 00144 Roma
Orari: dal martedì al venerdì h. 8:00 – 19:00 (18.30 ultimo ingresso)
La domenica 8-19 solo con prenotazione, telefonando al n. 0654952226 o 0654952227 attivo dal lunedì al sabato con orario 9:00-17:00 (per gruppi organizzati obbligo di prenotazione)
Il biglietto sarà acquistabile presso la Biglietteria del Museo a Piazza Guglielmo Marconi, 14 – Roma
Resta attivo il servizio di prenotazione e prevendita online gestito dal Ministero all’indirizzo biglietti.beniculturali.it
Troverete postazioni per la misurazione della temperatura corporea e per l’igienizzazione delle mani, è obbligatorio l’uso della mascherina

Info evento iila.org