Luogo

Monte Ciocci
Via Lucio Apuleio, 33 - 00136 Roma

Maggiori informazioni

Link all'evento

Data

Set 22 2021 - Ott 15 2021
Evento passato

Etichette

Cinema - Video gallery

Mario Monicelli – Monte Ciocci | Il cinema in piazza

Nella prima estate a Monte Ciocci un omaggio al massimo esponente della commedia all’italiana: Mario Monicelli, che ha rappresentato nelle loro mille sfaccettature gli italiani, raccontando con occhio attento e indagatore la società della sua epoca.

1 luglio, LA RAGAZZA CON LA PISTOLA (1968, 102 min): Sedotta e abbandonata con una “fuitina” realizzata per errore, Assunta Patanè cerca vendetta inseguendo il proprio rapitore Vincenzo sino in Gran Bretagna. Qui la donna si costruisce una nuova vita.

7 luglio, AMICI MIEI (1975, 140 min): Quattro inseparabili amici toscani cercano di affrontare la propria crisi di mezza età con scorribande a base di scherzi a poveri malcapitati. C’è il Necchi (Duilio Del Prete), il Melandri (Gastone Moschin), il Perozzi (Philippe Noiret), il Sassaroli (Adolfo Celi) e il Conte Mascetti (Ugo Tognazzi). C’è la città di Firenze che fa da sfondo, le zingarate, l’amarezza e l’amicizia. Un cult della commedia italiana e della retrospettiva di Monicelli.

11 luglio, NERI MARCORÈ presenta L’ARMATA BRANCALEONE (1966, 120 min): Brancaleone da Norcia sta per partecipare a un torneo quando incontra il bizantino Teofilatto, con il quale occupa un paese dove imperversa la peste. Qui salva una stravagante promessa sposa. Tra le commedie italiane più apprezzate di sempre, il capolavoro di Monicelli ha vinto tre Nastri d’argento ed è stato presentato al 19° Festival di Cannes.

22 luglio, GIORGIO GOBBI presenta IL MARCHESE DEL GRILLO (1981, 135 min): Nella Roma papalina del 1809 il marchese Onofrio del Grillo, nobile romano alla corte di papa Pio VII, trascorre le sue giornate nell’ozio più completo, frequentando bettole e osterie, coltivando relazioni amorose clandestine con popolane e tenendo un atteggiamento ribelle agli occhi di sua madre e della parentela conservatrice, bigotta e autoritaria.

24 luglio, MATHIEU KASSOVITZ presenta I SOLITI IGNOTI (1958, 106 min): Le avventure di un’inesperta e inconsueta banda di ladri, guidata da un espertissimo ‘professore’ dello scasso. Un cast eccezionale: Gassman è Peppe, un pugile balbuziente in disarmo, Mastroianni è Tiberio, che bada al pupo mentre la moglie è in prigione, Salvatori è Mario, perditempo bonaccione che si fa mantenere dalle vecchie zie, Murgia è Ferribotte, siciliano geloso della sorella Carmela (Claudia Cardinale), Pisacane è Capannelle, dalla storica fame arretrata. Poi c’è Totò, il “maestro”. Nomination agli Oscar come “Miglior film straniero”, questa pellicola è uno dei pilastri del nostro cinema.

Mario Monicelli sapeva restituire attraverso le sue pellicole una vera e propria analisi antropologica della società italiana dei suoi anni, per molti aspetti ancora attuale. Regista ruvido e materiale, ha reso protagonisti gli attori più belli e capaci, interpreti che ha saputo incastonare nella commedia all’italiana fatta di farsa, ironia e un pizzico di cinismo. La sua cinepresa è uno sguardo intenso e disincantato, che ha descritto l’Italia con fine intelligenza in oltre sessant’anni di lavoro come sceneggiatore e regista, firmando molti dei capolavori della nostra cultura cinematografica.


Mario Monicelli – Monte Ciocci | Il cinema in piazza
Rassegna cinematografica | dall’1 al 24 luglio Monte Ciocci
Informazioni programma eventi su ilcinemainpiazza.it