Data

Nov 25 2020 - Feb 13 2021
Ongoing...

Etichette

Mostra

Kevin Francis Gray al Museo Bardini di Firenze e Pace Gallery, London

La Pace Gallery ha annunciato una mostra che presenterà i nuovi lavori dell’artista Kevin Francis Gray presso la sede londinese della galleria, all’indirizzo 6 Burlington Gardens. L’esposizione sarà aperta al pubblico dal 25 novembre 2020 al 13 febbraio 2021. Accanto ad essa, si terrà una personale dello stesso artista irlandese presso il Museo Stefano Bardini di Firenze.

Al centro della pratica artistica di Kevin Francis Gray c’è l’interrogativo e la ricerca dell’artista riguardo ad una possibile unione, un punto d’incontro tra le tecniche di scultura tradizionali e la vita contemporanea. Piuttosto che focalizzarsi su un classico ideale di bellezza, Gray fa affidamento su superfici materiche in contrapposizione alle canoniche espressioni facciali e alle consuete forme del corpo. Grazie a queste tecniche l’artista riesce ad imprimere un forte realismo psicologico nelle proprie sculture. Queste opere sono fortemente collegate ad un periodo di importante riflessione spirituale della vita dell’artista, i cui effetti hanno portato un senso misto di serenità e fragilità nelle sculture.

La mostra vuole mettere in luce il cambiamento nell’uso delle tecniche e nelle modalità di rappresentazione da parte di Gray nel corso degli anni: dalla creazione di figure brillanti, con un’alta finitura lucida ad altre che invece presentano superfici ruvide, grezze. In esposizione per la prima volta, the Breakdown Works è l’ultima serie dell’artista irlandese e introduce un’ampia varietà di nuovi materiali all’interno della pratica scultorea di quest’ultimo. Dall’onice verde al bronzo, dal cemento grezzo all’acciaio, fino al legno d’ebano e al marmo.

Gray riesce nell’intento di bilanciare diversi colori, materiali e forme in una singola composizione. L’artista elimina la distinzione tra scultura e basamento, realizzando un’entità unica. The Breakdown Works è stata pensata come cornice dell’esposizione, per interagire con lo spazio circostante della collezione e creare una risonanza visiva tra le opere stesse e le sculture più grandi presenti. Ogni singolo pezzo si siede in cima al proprio piedistallo e indica un momento diverso dell’evoluzione della pratica artistica di Gray.

La personale di Gray presso il Museo Stefano Bardini sarà aperta al pubblico dal 21 dicembre 2020 e includerà nuovi lavori dell’artista, che verranno posizionati accanto alla meravigliosa collezione di Stefano Bardini, antiquario del diciannovesimo secolo il quale ha conferito la propria collezione al palazzo fiorentino. La mostra è stata organizzata da Eduardo Secci Contemporary e dal MUSE. L’artista, operante tra Londra e Pietrasanta, è una figura chiave della scultura odierna e la sua presenza conferma l’impegno della città di Firenze nella promozione dell’arte contemporanea.

Tags: ,