Luogo

COMBO
Ripa di Porta Ticinese 83, Milano

Data

Lug 08 2020 - Lug 09 2020
Expired!

Ora

20:00

Etichette

Teatro - Performance - Concerto

Isabella Mongelli: Dodo Resurrection

Dodo Resurrection è una performance inedita ideata da Isabella Mongelli, punto di arrivo del progetto “Splendor Solis to Dodo Resurrection” a cui l’artista ha lavorato nel corso del periodo di residenza trascorso da Combo a Milano a febbraio scorso.

La performance concepita come atto finale e conclusivo della residenza è l’ultimo capitolo del progetto Splendor Solis, trilogia che affronta temi quali global meltdown, colonialismo ed estinzione attraverso una serie di riferimenti eclettici condensati in un presente guidato dal montaggio.

In un’atmosfera illuminata da un sole sinistro il Dodo – leggendario volatile estinto nel XVII secolo – risorge tra le rovine di Pompei e una serie di imprese lo porterà alla possibilità di conquistare il Vello D’Oro così che finalmente potrà volare. Animato da un senso di perdita di un naturale stato originario e da uno spirito eroicomico, il Dodo subirà diverse metamorfosi e proverà la via dell’adattamento inteso come la ‘forte fortezza di ogni forza’. A partire da un dilagante senso di alterità, la performance è un ragionamento sull’adattamento, la mimesi e il nuovo senso di trascendenza dato dall’ambiente in cui viviamo, una realtà pienamente science fiction.

8-9 luglio 2020 – h. 20.00

Posti limitati. Per prenotare è necessario scrivere a hello.milano@thisiscombo.com specificando data e numero di persone.

Isabella Mongelli si occupa di performance. Interessata ad azioni semplici in zone tematiche complesse, rimanda continuamente il senso a favore dell’ironia e della commozione. Con un approccio personale teso a sfidare i confini tra linguaggi molto diversi, la sua ricerca si sviluppa tra il super visibile e l’invisibile. Nel suo lavoro il realismo si alterna ad un personale surrealismo creando un senso di straniamento e sospensione tra presente e futuro. Studia Psicologia Clinica laureandosi nel 2007 con una tesi sulla Psicomagia di Alejandro Jodorowsky. Ha iniziato la sua ricerca artistica nel 2010 a Roma con il progetto di video e performance IRINA Produktjions. Ha poi realizzato ‘my personal tarànto’ (2013-in corso) che comprende una serie di performance e uno spettacolo teatrale che a partire da Taranto, sua città di origine, apre una riflessione sulla vita in mezzo alla morte. Il progetto si è esteso anche oltre Taranto con Safari Here (2015-2017), prodotto nell’ambito del progetto europeo Corners of Europe, che consiste nella creazione di performance community based e site related sulla vita in luoghi post-industriali ai margini dell’Europa.

Il suo lavoro è stato presentato e realizzato in collaborazione con Xing Bologna, Teatro Pubblico Pugliese, Gdansk City Institute, Short Theatre, Santarcangelo Festival, Auto Italia South East London, Corners of Europe, Isis Arts Newcastle, BUDA Kunstencentrum, Fondazione Pino Pascali, Like a Little Disaster, 63rd77th Steps, Spazio Murat, PAV Parco Arte Vivente.

Link evento Facebook