Luogo

Piccolo Cinema America
Piazza di S. Cosimato, 30 - 00153 Roma
Sito web
https://piccoloamerica.it/

Data

Lug 11 2021
Evento passato

Etichette

Cinema - Video gallery

Il cinema di Ferzan Ozpetek a San Cosimato

Sullo schermo di San Cosimato arriva Ferzan Ozpetek, uno dei maestri del cinema italiano degli ultimi vent’anni, che sa mescolare la poetica dell’animo umano con la nuda e cruda realtà.

L’evento è in collaborazione con CSC – Cineteca Nazionale.

  • 6 giugno, FERZAN OZPETEK e SERRA YILMAZ presentano LE FATE IGNORANTI (2001, 106 min): In attesa dell’uscita della serie, questa pellicola è stato il primo grande successo di Ozpetek. Antonia è affranta per la prematura perdita del marito Massimo, ma scopre che questi aveva un amante, Michele. Un nuovo trauma la porta a conoscere un mondo per lei ignoto, popolato di una umanità viva e lontana dal perbenismo borghese. Col regista, sarà sul palco di San Cosimato Serra Yilmaz, attrice di origine turca presente in moltissimi film di Ozpetek, spesso nei panni di personaggi estrosi e alternativi.
  • 13 giugno, FILIPPO NIGROPATRIZIO MARONE e CATIA DOTTORI presentano LA FINESTRA DI FRONTE (2003, 106 min): Il film è stato dedicato alla memoria dell’attore Massimo Girotti, scomparso poco dopo aver ultimato le riprese del film. Giovanna, sposata con Filippo e madre di due bambini è insoddisfatta della propria vita: non apprezza il lavoro come contabile in una polleria, spesso è in crisi col marito che passa da un lavoro precario all’altro e, sognando una vita migliore, spia di nascosto Lorenzo, il vicino che abita nel palazzo di fronte…
    L’evento è in collaborazione con CSC – Cineteca Nazionale
  • 20 giugno, MAGNIFICA PRESENZA (2012, 105 min): Pietro ha un grande sogno, quello di diventare un attore. Con la speranza di incontrare l’occasione della vita, il giovane si trasferisce a Roma e comincia a lavorare in un panificio. Dopo aver passato un breve periodo in casa della cugina Maria, il ragazzo affitta un appartamento da solo e presto si rende conto di esser andato a vivere in una casa infestata dai fantasmi.
  • 27 giugno, FERZAN OZPETEK, cast e troupe presentano SATURNO CONTRO (2007, 110 min): Il film è dedicato allo scrittore e attivista turco Hrant Dink, e tratta la storia d’amore tra Davide e Lorenzo, vissuta in piena armonia con il loro gruppo di amici con i quali sono soliti condividere momenti e cene. L’idillio svanirà quando, proprio durante una di queste serate, Lorenzo ha un malore e muore poco dopo l’arrivo in ospedale. La sala d’attesa diventa scenario di una profonda introspezione del gruppo di amici.
    L’evento è in collaborazione con CSC – Cineteca Nazionale
  • 11 luglio, UN GIORNO PERFETTO (2008, 105 min): Tratto dal romanzo di Melania G. Mazzucco, è la storia corale di diverse vite che si incrociano nella Roma odierna. Il titolo del film, inoltre, è una citazione della canzone di Lou Reed “Perfect Day”.
  • 18 luglio, MINE VAGANTI (2010, 110 min): Uno dei film più amati di Ozpetek, prende vita nella cornice salentina. Le vicende narrate sono quelle di una famiglia rappresentata in molteplici situazioni e analizzata sotto il punto di vista di tante tematiche, spesso anche considerate tabù, come quella del coming out di uno dei figli. Ozpetek cerca di smontare i più disparati luoghi comuni nel rappresentare un contemporaneo nucleo familiare del sud Italia, apparentemente molto coeso ma nel profondo abbastanza diviso.
  • 25 luglio, PATRIZIO MARONE presenta CUORE SACRO (2005, 120 min): È una pellicola che ha fatto molto discutere, poiché narra il percorso di scoperta di sé da parte di Irene, una giovane manager di successo, che fa ritorno nell’antico palazzo di famiglia. Qui affronta il passato e cerca di stabilire nuove priorità nel proprio stile di vita.
    L’evento è in collaborazione con CSC – Cineteca Nazionale
  • 30 luglio, FILIPPO SCICCHITANO e PATRIZIO MARONE presentano ALLACCIATE LE CINTURE (2014, 110 min): Elena lavora come cameriera in un bar e ha un gruppo di amici con i quali trascorre le proprie giornate. Un giorno, per caso, conosce Antonio, un meccanico di scarsa cultura ed apparentemente omofobo e razzista. I due cercano in tutti i modi di resistere all’attrazione che li spinge l’uno verso l’altra, ma non riusciranno a stare lontani…
  • 1 agosto, LA DEA FORTUNA (2019, 114 min): L’ultimo successo di Ozpetek, vincitore di due David di Donatello (miglior attrice protagonista e miglior canzone originale scritta). Racconta la storia di Arturo e Alessandro, fidanzati da quindici anni. Il primo lavora come traduttore e il secondo fa l’idraulico. Il loro rapporto è ormai da tempo in crisi, ma trova nuovi stimoli quando la loro amica Annamaria chiede ai due di occuparsi dei figli.

Ferzan Ozpetek ha lasciato da giovane la Turchia per inseguire la passione per il cinema, trasferendosi in Italia e innamorandosi del nostro Paese. L’esordio con la macchina da presa avviene nel 1997 con il film “Il bagno turco (Hamam)”: il legame con i colori e le emozioni della sua terra non smettono mai di influenzarlo, e lo caratterizzano sin dal suo primo lavoro. Anche la scelta degli interpreti è sempre figlia di un attento studio e di un’indagine accurata sul carattere e sull’idea dietro al personaggio a cui vuole dare vita. Inoltre, Ozpetek ha la capacità di rappresentare i sentimenti in maniera vivida e alle volte scottante, ma allo stesso tempo dolce. Tantissimi sono stati i riconoscimenti per la regia e la sceneggiatura delle sue opere, che riescono a rompere gli schemi e danno sempre un punto di vista nuovo sulla nostra società e la natura umana.


Il cinema di Ferzan Ozpetek a San Cosimato